Archivi della categoria: Giovanissimi Regionali Elite

Allievi, doppio stop dai Vigili. 2000 e 2001 sempre più lanciati

ALLIEVI REGIONALI ELITE, VIGILI URBANI-LODIGIANI 1-0. Se c’è una cosa che veramente manca alla Lodigiani, al netto di un buon gioco, è la convinzione di poter dire la propria nei quartieri alti della classifica. La partita contro i Vigili Urbani non è niente di più che un’occasione persa per provare almeno a rientrare nel giro play-off e la conferma che questo campionato non è cosa per noi, almeno se si pensa in termini di obiettivi ambiziosi. Questo, come detto, senza togliere ad una buona prova complessiva dei ragazzi biancorossi. In particolare nel primo tempo, contro i Vigili Urbani (che hanno anche sbagliato un penalty) si è vista una squadra molto aggressiva che ha prodotto molte azioni da gol ma, come al solito, è mancata al momento di concludere. Di contro è bastato un tempo solo ai padroni di casa per prendersi il bottino pieno, e la realizzazione di Manicastri al quarto d’ora della ripresa è stata veramente un gran gol. In mezzo tanta Lodigiani, dosi di buona volontà, cuore, ma poca concretezza, caratteristica fondamentale in un campionato duro come quello degli Allievi Élite. Peccato veramente, perché in caso di nostra vittoria l’incredibile sconfitta del Futbolclub a Grottaferrata per 1-0 poteva riaprire scenari quasi insperati. Chi ne approfitta è invece l’Atletico 2000, che, battendo il Certosa per 1-0, ci scavalca e piò sognare ancora qualcosa. Il trio di testa diventa un duo, a 41 punti: la Vigor Perconti passa agevolmente per 1-3 a Palestrina, mentre l’Urbetevere si impone per 2-0 sul campo della Pro Roma. Dietro di noi si avvicina la Polisportiva Carso con 27 punti, grazie al successo casalingo per 3-0 sull’Almas. Altri risultati: Fortitudo-Albalonga 1-3 e San Lorenzo –San Donato Pontino 4-1. Prossimo incontro Lodigiani-Vivace Grottaferrata.

ALLIEVI FASCIA B ELITE, LODIGIANI-VIGILI URBANI. Il torneo torna ad essere il campionato dei pareggi, e purtroppo non fa eccezione una Lodigiani molto calata di tono rispetto alle ultime apparizioni. Per carità, ci sta il risultato, che non ha creato per fortuna danni collaterali, ma quanto successo sugli altri campi fa apparire questo 1-1 come un’occasione gettata alle ortiche per spezzare le velleità delle tante squadre inseguitrici. Anzi, alla fine possiamo persino dire che ci è andata bene. Il primo tempo è caratterizzato da poche azioni e soprattutto poca Lodigiani, con gli ospiti sicuramente più brillanti. Nella ripresa sembra esserci la svolta a nostro favore, grazie al bolide di Barbusca che porta la Lodigiani in vantaggio dopo appena due minuti. Tuttavia oggi sono gli ospiti i più in palla, e il canovaccio della partita lo dimostra, anche se il gol del pareggio di Cuccunato al 22° è alquanto fortunoso. Nel finale brividi da ambo le parti: i Vigili Urbani centrano un palo, la Lodigiani sbaglia il match-point con Barbusca. Nonostante il pareggio, la Lodigiani accorcia nei confronti del Certosa ormai secondo: lo scontro al vertice tra Tor Tre Teste e lo stesso Certosa termina, infatti, con un secco 3-0 per i padroni di casa. Così la classifica per i primi tre posti: Tor Tre Teste 37, Certosa 34, Lodigiani 27. Dietro di noi la Pro Roma si fa agguantare nel finale dall’Accademia Calcio e finisce 2-2: Pro Roma quarta a 24, Accademia che sale a 21, a pari punti coi Vigili. Il Villanova terzultimo si conferma ottima squadra e tiene a distanza da noi, col pareggio casalingo per 1-1, il Tor di Quinto, a 23 punti. A 21 punti troviamo il San Lorenzo, che fa 1-1 in trasferta col Futbolclub, indietro in classifica di una lunghezza. A 20 c’è anche la Lazio, che torna alla vittoria col prevedibile successo per 0-3 a Montefiascone. Cade clamorosamente il Rieti, ancorato a 19 punti, per 2-1 contro la Fortitudo penultima. In quello che rimane un torneo avvincente, Sabato prossimo c’è un interessantissimo San Lorenzo-Lodigiani.

GIOVANISSIMI REGIONALI ELITE, LODIGIANI-ATLETICO FIDENE 5-0. In un turno favorevolissimo di campionato, caratterizzato da imprevisti stop delle squadre di testa contro compagini di fondo classifica, la Lodigiani strapazza un’ottima squadra come l’Atletico Fidene, durato realmente in campo meno di mezzora. La Lodigiani parte subito bene, sbloccando il risultato dopo 11 minuti appena con Bianchi. Tra il primo ed il secondo gol biancorosso c’è il momento migliore del Fidene, il quale tuttavia non riesce a trovare la via del gol. Chi invece va a botta sicura è Colaneri, autore di un gran goal al 26°. Nella seconda frazione di gioco i padroni di casa dilagano e gli ospiti scompaiono del tutto, alzando bandiera bianca. Dopo poco più di 10 minuti Lico mette la sua firma alla gara e chiude virtualmente la contesa. Solo Lodigiani e al 27° anche Riolo segna una bellissima rete. In pieno recupero chiude lo show biancorosso Lico, autore di una magistrale doppietta. Non c’è che dire: la relativa facilità con cui la Lodigiani ha liquidato un’ottima antagonista è un grande segnale al campionato, in una domenica dove sono arrivati due risultati clamorosi e per poco non usciva persino di meglio sulla ruota di Roma alla voce Romulea e Certosa. L’impresa la fanno proprio i neroverdi ultimi in classifica che recuperano due reti alla capolista Tor di Quinto, passano in vantaggio e alla fine si “accontentano” di un 3-3: niente male se si pensa ai 35 punti di differenza in classifica tra le due squadre. Ciò che a noi interessa è che ora il Tor di Quinto è ora ad una sola lunghezza (Lodigiani 43, Tor di Quinto 44). Grandi notizie anche dietro di noi: la Polisportiva Carso stecca in casa contro il fanalino di coda Palestrina e non va oltre lo 0-0, suggellando tra noi e il terzo posto un distacco di 5 punti. Ciò fa il gioco della Tor Tre Teste, che solo all’ultimo passa in casa della Romulea per 2-3 e va a quota 36. Altri risultati: Ceprano-Città di Ciampino 1-0, Vigili Urbani-Futbolclub 2-0, Anziolavinio-Fortitudo 1-4 e San Donato Pontino-Pro Roma 0-1. Domenica delicata trasferta nella tana del Futbolclub.

GIOVANISSIMI FASCIA B ELITE, ANZIOLAVINIO-LODIGIANI 0-2. Purtroppo possiamo solo segnalare i marcatori per questa partita, non potendo attingere ad altre fonti e cercando comunque di velocizzare al massimo la pubblicazione dell’articolo. A firmare il tabellino dei marcatori in questo fondamentale successo esterno ci hanno pensato Coccia su rigore e Bonifazi. Una vittoria importantissima, perché sono trasferte insidiose e per nulla scontate come queste a dire chi sei e dove andrai. Pur non avendo voci dirette da questa partita, c’è la convinzione di una gara fortemente tenuta in mano dai nostri 2001, tecnicamente più forti. Questa importantissima affermazione dei biancorossi si colloca nel quadro generale di un turno dove non sono cambiate le gerarchie del campionato, visto che hanno vinto tutte le squadre di testa. La Lodigiani resta seconda con 33 punti, e l’inseguimento sulla Roma (solito successo su goleada, 5-0 all’Aprilia) a punteggio pieno è puramente statistico. Più interessante la classifica dietro di noi. Il Frosinone non sbaglia in casa contro il San Cesareo e vince per 3-0, rimanendo a due lunghezze dai biancorossi. 3-0 è anche il punteggio con cui il Tor di Quinto quarto (28 punti) si sbarazza del Cinecittà Bettini, mentre a 26 troviamo il Savio vittorioso per 0-2 sul campo del Certosa. Nelle altre partite spicca il successo per 0-2 sul campo mai facile della Polisportiva Carso, mentre il Tor Sapienza fa il suo dovere battendo per 2-0 il Sezze in odore di retrocessione prematura. Nel prossimo turno si torna alla Borghesiana per ospitare la Polisportiva Carso.

Giovanili, un turno tra minacce ed opportunità

ALLIEVI REGIONALI ELITE, VIGILI URBANI-LODIGIANI. Deve essere una strana sensazione avere una buona posizione di classifica ma sentirsi troppo lontani dai posti che contano. Purtroppo, di fronte a tre squadre ammazza-campionato su tre posti play-off disponibili, rischia di diventare tremendamente relativo finire quarti anziché settimi o noni. Sta di fatto che lottare anche solo per una posizione di classifica platonica può essere un motivo di orgoglio e un modo di onorare questo campionato. Poi chissà, nel calcio non esiste nulla di scritto (o meglio, non esiste nulla di scritto al di sotto della Serie A). La prossima sfida rientra, tra l’altro, in quelle insidiose e ad alto rischio trappola. Si gioca in trasferta contro un’ottima squadra; i Vigili Urbani hanno ormai una presenza costante nei loro campionati Elite, con squadre tutt’altro che mediocri. Nella fattispecie, i rossoblu sono ottavi a pari merito col Certosa, avendo immagazzinato 20 punti e un margine, almeno attualmente, tranquillo sopra la linea dei play-out. Tra l’altro i Vigili stanno attraversando un ottimo periodo di forma: nelle ultime sei giornate c’è stato il boom di questi ragazzi, che hanno collezionato ben 13 punti, perdendo solo per 1-2 contro l’Urbetevere. L’ultima parte di campionato ha invertito il trend dei Vigili Urbani, partiti veramente in sordina ad inizio stagione. La Lodigiani, dal canto suo problemi di gioco e di uomini non ne ha davvero; più che altro servono le motivazioni, ma a volte basterebbe solo quella unica di avere voglia di divertirsi e di mettersi sempre in gioco.

ALLIEVI FASCIA B ELITE, LODIGIANI-VIGILI URBANI. La Lodigiani 1999 è tornata ad essere Incredibile, e ovviamente le vittorie contribuiscono ad alimentare lo spirito di gruppo e l’autostima individuale. Le ultime tre vittorie, oltre a fare tutto ciò, hanno ridato al torneo una protagonista, ora veramente lanciata in orbita play-off. Certo, questo resta un campionato delicatissimo e molto bilanciato nei valori, e la classifica è la prima testimone di questo trend. Ma alcuni tratti essenziali si possono carpire facilmente: il Certosa non sembra più tenere il passo di prima, anche se difficilmente mancherà l’obiettivo play-off; la Lodigiani è la squadra del momento e la più lanciata; la Pro Roma sembra essere entrata in crisi, specie se si pensa all’ultimo periodo; le pretendenti ai play-off restano tante ma il solo Tor di Quinto sembra avere quel qualcosa in più che potrebbe rimettere in discussione qualcosa. Tuttavia l’esperienza di questo campionato ci insegna che non esistono partite scontate per nessuno. Ne è esempio concreto questo incontro-scontro con i Vigili Urbani, squadra che ci segue di appena sei punti e sogna un colpaccio alla Borghesiana per rientrare prepotentemente nel giro play-off. Del resto sono almeno sei, se non più, le compagini che vorrebbero emulare i biancorossi ed invertire una rotta troppo poco decisa. Anche i Vigili, tra l’altro, arrivano da sei punti di fila, ottenuti contro Futbolclub e Fortitudo. C’è anche un altro aspetto: allo “Ielasi” si scontreranno le prime due della classe, Tor Tre Teste e Certosa, col pronostico decisamente pendente verso i padroni di casa. Se la Lodigiani dovesse vincere e il Certosa perdere (ma andrebbe bene anche un pareggio), i punti di scarto coi neroverdi diverrebbero 5, e nel girone di ritorno ci basterebbe rosicchiare almeno due punti per presentarci all’ultima giornata di campionato nello scontro diretto in casa. Insomma, ora stiamo andando bene, ma in ogni turno cambiano, per tutti, fortune e disgrazie. Ma la Lodigiani ce la può fare.

GIOVANISSIMI REGIONALI ELITE, LODIGIANI-ATLETICO FIDENE. Ogni Domenica è diversa dall’altra. Non ci sono partite scritte e si possono spesso avere più difficoltà con avversari di bassa piuttosto che di alta classifica. Le variabili sono tante, dalla condizione delle due squadre, al valore individuale, agli schemi tattici e contano qualcosa persino le condizioni metereologiche. In più già sappiamo che questo Atletico Fidene, erede virtuale del Fidene arrivato fino in Serie D e fallito da poco, è una squadra validissima, in grado di tenere testa a qualsiasi avversario. La classifica vede i rossoverdi sesti con 26 punti, con sconfitte ottenute solo ed esclusivamente contro squadre dalla classifica più alta (compreso l’1-2, sudatissimo, a nostro favore nella partita di andata), anche se la perla è stato il 2-1 casalingo contro la capolista Tor di Quinto. Insomma, affrontiamo una squadra ottima, nonché l’unica che, almeno fin qui, è stata in grado di battere la prima della classe. Squadra non perfetta in difesa, il Fidene ha specialmente nel reparto offensivo la sua arma migliore, tanto che nelle ultime uscite ha realizzato ben 10 reti. La Lodigiani, consapevole della sua forza, sta facendo il suo. Forse non ci si aspettava né un Tor di Quinto così forte davanti e né una Polisportiva Carso così tenace ad inseguire, ed è per questo che (anche memori delle disavventure del girone di andata) bisogna tenere alta la guardia per non incappare in trappole molto pericolose nascoste dietro a qualsiasi avversario. La Lodigiani è lanciatissima ma sta trovando pane per i suoi denti.

GIOVANISSIMI FASCIA B ELITE, ANZIOLAVINIO-LODIGIANI. La Lodigiani 2001 va a gonfie vele, e la classifica vidima quanto di buono sta facendo questo collettivo. Il girone non è assolutamente facile, anche grazie ad outsider validissime come Frosinone ed Aprilia. Campionati come questo dimostrano come non necessariamente Roma sia ancora il centro assoluto del calcio giovanile, anche se la maggior parte delle squadre che poi approderanno ai play-off saranno limitate alla Capitale. Uno degli esempi di realtà giovanili virtuose al di fuori del GRA è proprio l’Anziolavinio, società che ha fatto diventare, negli anni, il proprio settore giovanile veramente molto valido, lanciando nel contempo un progetto di lunga durata anche per quanto riguarda la prima squadra. Intendiamoci, in genere sono assai contrario alle fusioni anche solo tra squadre territorialmente contigue, ma l’Anziolavinio può rappresentare effettivamente una delle poche valide eccezioni. Ovviamente una realtà piccola ed isolata come quella di Anzio deve lottare costantemente per mantenersi a certi livelli, ma in questo campionato dei Giovanissimi Fascia B la salvezza sembra essere un obiettivo già quasi raggiunto, con 20 punti, un ottavo posto e ben 10 lunghezze di vantaggio sulla zona retrocessione. Tra l’altro non sono pochi gli sgambetti fatti dagli Anziati alle big del campionato, come il clamoroso 0-1 sul campo del Frosinone o lo 0-0 col Tor di Quinto, per non parlare dei 6 punti su 6 presi a scapito del Futbolclub. Insomma, la Lodigiani, favorita anche dal buon momento di forma e dal perfetto funzionamento di ogni singolo reparto, ha i favori del pronostico, ma l’Anziolavinio è un gruppo unito e molto valido. Per questo servirà necessariamente un’altra gara da grande Lodigiani.

Giovanili, punti in abbondanza

ALLIEVI REGIONALI ELITE, LODIGIANI-FORTITUDO 1-1. La cronaca, almeno nel ragionamento iniziale, ricalca quella più in fondo riguardante i nostri 2000: la Fortitudo è una squadra che ci crea sempre difficoltà, e ne è la riprova il secondo pareggio su due sfide in campionato. In realtà la Lodigiani, pur facendo vedere complessivamente un buon gioco, ha sofferto la pressione del centrocampo biancoblu, in grado di filtrare piuttosto abilmente i tentativi di manovra biancorossi. Fortitudo anche spesso pericolosa, tanto che nella prima frazione di gioco si trova addirittura in vantaggio grazie alla rete di Mappella. La Lodigiani non ci sta a perdere, e nel secondo tempo riesce a riequilibrare il match grazie alla realizzazione di Severi. Nonostante la buona volontà del nostro collettivo, non si riesce ad ottenere un risultato migliore, anche se, a seconda ei punti di vista, ci si potrebbe persino accontentare. Per quanto sia medaglia di legno, ora abbiamo il quarto posto in classifica solitario, con 30 punti, grazie alla sconfitta dell’Atletico 2000 per 1-0 sul campo dell’Urbetevere. Peccato che intanto l’Urbetevere, con 38 punti, sia sempre più lontana. Proprio a 38 si è formato addirittura un clamoroso terzetto di testa, grazie al colpaccio dei Vigili Urbani (0-1) che blocca l’ex-capolista solitaria Futbolclub, agguantata anche dalla Vigor Perconti (3-0 alla Polisportiva Carso). Prima inseguitrice della Lodigiani, dopo l’Atletico 2000 a 29 punti, è il San Lorenzo (pareggio per 2-2 sul terreno dell’Almas ultima in classifica). Tra gli altri risultati Certosa- Vivace Grottaferrata 1-1, San Donato Pontino – Pro Roma 2-0 e Albalonga-Palestrina 1-1. Prossima gara in trasferta contro i Vigili Urbani.

ALLIEVI FASCIA B ELITE, LAZIO-LODIGIANI. Con un colpo solo la Lodigiani manda forte il suo urlo al campionato, infila il suo terzo successo di fila (nonostante tre sfide difficilissime) e rende pan per focaccia alla Lazio dopo i clamorosi colpi di scena della partita di andata. Stavolta è la Lodigiani a sfruttare abilmente i minuti finali per prendersi l’intera, pesantissima, posta in palio. Ma andiamo con ordine. Se c’è una cosa che ultimamente sembra cambiata in questi ultimi turni è l’atteggiamento mentale dei ragazzi biancorossi. Una squadra, quella vista al Gentilini, forse contratta per qualche minuto, ma che ha quasi subito preso consapevolezza di essere più forte dei propri avversari. In realtà, il primo tempo non ha offerto grandi spunti per la cronaca sportiva, ma ci si può compiacere dell’atteggiamento spavaldo e convinto della Lodigiani. Nel secondo tempo si è vista una sola squadra, quella ospite, brava a mettere in più di un’occasione alle corde i biancocelesti. Unica pecca il mancato arrivo di un gol meritatissimo. Ma stavolta la squadra di Scardini non ha mollato fino all’ultimo, e la rete al 38° di Romani manda in visibilio tutta la panchina ed i tifosi biancorossi. Non c’è il tempo neanche di abbozzare una reazione per i padroni di casa, e il triplice fischio dell’arbitro suggella il definitivo salto di qualità di questi ragazzi. Ora cambiano e non poco le prospettive di classifica. Andando in ordine decrescente, cade per 2-1 la capolista Tor Tre Teste sul campo del Tor di Quinto, rimanendo così a 34 punti. Ne approfitta immediatamente il Certosa che riaggancia la vetta, anche se il 2-0 sul Montefiascone non convince del tutto. Terza la Lodigiani a 26, che allunga ancora sulla Pro Roma (1-1 in casa col Villanova terzultimo), ora a 23 punti. Il Tor di Quinto approfitta del suo preziosissimo sigillo e va a 22 punti, mentre a 20 è in piena crisi l’Accademia Calcio (2-1 a Rieti), raggiunta da San Lorenzo (1-0 sulla Fortitudo) e Vigili Urbani (2-1 sul Futbolclub, fermo a 19 punti). Prossimo turno Lodigiani-Vigili Urbani.

GIOVANISSIMI REGIONALI ELITE, FORTITUDO-LODIGIANI 0-2. Ci sono squadre magari non da vertice ma che quando le incontri, per DNA o semplicemente per modulo di gioco, possono renderti la vita estremamente difficile anche se ti chiami Lodigiani e sei al secondo posto in scia verso il primo. Così è questa Fortitudo, battuta solo nella parte finale dell’incontro, la quale ha dimostrato che all’andata la fatica fatta per ottenere i tre punti non è stata per nulla casuale. Il copione è stato molto simile alla gara di andata stessa, anche se stavolta ci abbiamo messo quasi un intero match a sbloccarci: Fortitudo con baricentro arretrato e pronta a colpire in qualsiasi attimo, Lodigiani alla perenne ricerca di efficaci azioni offensive spesso bloccate dalla buona difesa dei biancoblu. Questo il copione del primo tempo, dove una buona Lodigiani non passa tra le maglie dei padroni di casa, facendo così risultare molto centellinate le vere azioni da gol. Rendendosi conto di quanto verrebbero pagati cari i punti in meno in classifica, la Lodigiani nel secondo tempo raddoppia gli sforzi, facendo diventare a tratti un vero assedio ogni singola folata offensiva. Il gol è nell’aria, per quanto per nulla scontato, e arriva al 28° grazie a Butò a seguito di un’azione insistita. Lo sblocco del risultato spiana la strada alla Lodigiani, che firma il raddoppio in pieno recupero con Di Mascio. Nonostante la fatica, c’è ovviamente piena soddisfazione in casa biancorossa per questo ottimo risultato, che però non serve a sbloccare la situazione nei piani alti della classifica. Il Tor di Quinto dimostra di meritarsi appieno il primato, battendo per 2-0 la Romulea tra le mura amiche: la classifica dice ora Tor di Quinto 43 e Lodigiani 40. Ma non molla neanche la Polisportiva Carso, saldamente al terzo posto con 37 punti dopo aver espugnato il non facile campo del Città di Ciampino col punteggio di 0-1. Più distanziata (33 punti) ma non molla la Tor Tre Teste: vittoria di forza per 6-1 sul San Donato Pontino in attesa di tempi migliori. Altri risultati: Palestrina-Anziolavinio 2-3, Futbolclub-Certosa 1-1, Pro Roma-Ceprano 1-3 e Atletico Fidene-Vigili Urbani 4-2. Prossima giornata Lodigiani-Atletico Fidene.

GIOVANISSIMI FASCIA B ELITE, LODIGIANI-TOR SAPIENZA 9-0. Una Lodigiani esagerata, specie nel secondo tempo, affonda il Tor Sapienza e le sue velleità in una gara che, da un certo punto in poi, è diventata un mero allenamento per i ragazzi allenati da Santucci. Troppo il divario tecnico tra le due formazioni, troppo poca la tenuta mentale dei ragazzi in gialloverde, dopo un primo tempo tutto sommato neanche disastroso. La Lodigiani si è tenuta costantemente nella metà campo del Tor Sapienza. Protagonista della prima parte di gara è Bonifazi: sue le reti dell’uno due che in meno di due minuti fanno andare in vantaggio la Lodigiani. Siamo al ventesimo della prima frazione di gioco e la Lodigiani viaggia già a vele spiegate. Nella ripresa lo show personale è diretto da Joshua, autore di ben tre reti al 5° (3-0), al 12° (4-0) e al 26° (7-0). Quinta rete segnata da Trastulli al 16°, e la sesta da Di Cataldo al 20°. Nei minuti finali c’è anche spazio per una doppietta di Meschini. Insomma, gloria per tutti e una classifica che, ora come ora, offre un buon ventaglio di certezze. Con la Roma (39 punti) che recupererà a Febbraio la partita di San Cesareo, il risultato di giornata, maturato nei minuti finali del match, è Savio-Tor di Quinto 0-1, mentre va il Frosinone per 1-2 sul campo del Cinecittà Bettini dopo essere passato in svantaggio. Roma a parte, la classifica ora recita così: Lodigiani 30 punti, Frosinone 28, Tor di Quinto 25, Aprilia 24 (solo uno 0-0 casalingo nel derby contro la Polisportiva Carso) e Savio 23. Completano il quadro di giornata Futbolclub-Anziolavinio 3-4 e Sezze-Certosa 1-3. Prossima giornata Anziolavinio-Lodigiani.

Giovanili, dopo il giro di boa

ALLIEVI REGIONALI ELITE, LODIGIANI-FORTITUDO. La Lodigiani comincia il girone di ritorno con l’auspicio di migliorare quel poco che c’è da migliorare rispetto alla fase di andata: quattro sconfitte in 15 partite sono pochissime (peccato aver perso tutte le gare che non andavano perse) e i due pareggi ci possono stare. Uno dei due segni “X” del nostro cammino di andata è stato proprio lo 0-0 iniziale sul campo della Fortitudo; squadra, questa, che ha convinto di più proprio nelle giornate iniziali che nel prosieguo del suo cammino. La squadra del quartiere San Giovanni, infatti, ha incassato forse troppe sconfitte fin qui, ed attualmente quelle di fila negli ultimi turni sono ben tre. Tra l’altro, in trasferta i biancoblu hanno fin qui ottenuto pochissimi punti. Anche il divario di classifica è abbastanza ampio, visto che la Lodigiani ha praticamente il doppio dei punti rispetto alla Fortitudo (29 contro 15). Tirando le somme, abbiamo una squadra che cerca di far punti per rimanere nelle prime posizioni della graduatoria, ed un’altra invece in pienissima bagarre per evitare i play-out. La nota curiosa è che l’attacco della Fortitudo è di gran lunga il peggiore del campionato (appena 9 reti segnate fin qui): se la Lodigiani non ha numeri in attacco da squadra play-off, quella ospite ha segnato meno dell’ultima in classifica, nonostante più del doppio di punti in cascina. Sembra difficile che la Fortitudo possa passare contro uno dei migliori reparti arretrati del campionato. Il resto è tutto campo, al quale passa la parola.

ALLIEVI FASCIA B ELITE, LAZIO-LODIGIANI. Inizia il girone di ritorno anche per i 1999, impegnati in una gara che lascia spunto a parecchie riflessioni. Intanto, impossibile non notare il gran momento di forma dei giovani ragazzi in maglia rossa, i quali, con le ultime due vittorie, hanno ripreso con merito la zona play-off, ed ora sembrano avere margini di miglioramento notevoli. Le altre riflessioni sono volte più al reale valore degli ospiti ed al bilanciamento tra le due squadre: nella gara di andata la Lodigiani aveva già la partita in pugno, salvo farsi riprendere di rigore nelle fasi finali del match. Due punti in meno che ora farebbero comodo. Ma quel che più preme è che questa Lazio può essere battuta. A dimostrarlo non è la già citata gara di andata, ma il campionato di bassissimo profilo fin qui disputato dai deludentissimi aquilotti, i quali sembrano piuttosto predisposti a batoste più o meno pesanti e comunque sempre inaspettate. Ultimo esempio la gare persa nettamente, Sabato scorso, contro il Futbolclub in casa: uno 0-3 che non è che una delle 6 sconfitte rimediate in 13 partite. Il dubbio legittimo è che la società di Formello abbia leggermente trascurato questa categoria, e 17 punti raggranellati in 13 partite appaiono decisamente pochi. Poiché gli stati di forma delle due squadre sembrano agli antipodi, la Lodigiani deve essere in gradi di vestirsi da squadra favorita in questa gara delicata, e deve fare di tutto per far propria la partita e prendersi i tre punti: se dal terzo posto in classica in giù c’è un sostanziale equilibrio, la Lodigiani, almeno in questo momento, sembra avere qualcosa in più delle altre pretendenti ai play-off. Vedremo come andrà a finire e ovviamente Forza Lodigiani!

GIOVANISSIMI REGIONALI ELITE, FORTITUDO-LODIGIANI. Come da copione il Tor di Quinto, il 6 Gennaio, si è ripreso il primo posto (battendo nettamente il San Donato Pontino) e così il girone di ritorno dei ragazzi di mister Rivetta comincia dalla seconda piazza. Poco fa, visto che un po’ tutti, dentro e fuori la Borghesiana, riconoscono il valore effettivo di questa squadra, la quale dovrà fare attenzione ad evitare clamorosi scivoloni per provare a puntare un importantissimo primato. Un po’ come per la categoria dei 1999, anche qui il rapporto tra i punti delle due squadre è più o meno di 2 ad 1: 37 i punti della Lodigiani, 19 quelli della Fortitudo. A dirla tutta, nella gara di esordio di questo campionato, soffrimmo e non poco ad aver ragione dei biancoblu. Si poteva pensare ad un campionato di maggior spessore per la Fortitudo, ma alcuni scivoloni o battute d’arresto clamorosi non hanno permesso di spiccare il volo verso zone di classifica più appaganti. Eppure i nostri prossimi avversari restano una squadra da temere a tutti gli effetti, ed è bene non pensare di affrontare questa gara senza la giusta concentrazione. La Fortitudo non vanta un attacco stellare (specie a fronte delle 53 reti della Lodigiani, attacco che nel nostro girone non ha neanche lontanamente dei rivali), ma il reparto arretrato è più che valido e servirà una certa pressione per mettere in difficoltà i nostri sfidanti. Portare a casa i tre punti non solo equivarrebbe a tenere il fiato sul collo al Tor di Quinto, ma anche a dare un segnale inequivocabile alle nostre dirette inseguitrici, specialmente alla sorprendente Polisportiva Carso che ci tallona ancora con soli tre punti di scarto. Il 2015 è già iniziato bene, ma si può sempre migliorare per farlo diventare un anno magico!

GIOVANISSIMI FASCIA B ELITE, LODIGIANI-TOR SAPIENZA. Comincia il girone di ritorno, continuano le partite della serie “fai il tuo dovere ed attendi gli eventi”. Infatti, oltre ad affrontare con una certa serenità il secondo turno di fila casalingo che il calendario ci consegna, la squadra di Santucci potrà attendere con interesse l’epilogo della sfida tra Savio e Tor di Quinto, altra partita destinata a fare scrematura a nostro favore. Ovviamente, come già successo contro il Certosa, bisogna prepararsi ad una gara dove gli avversari non hanno nessuna voglia di arrivare battuti, e nonostante il divario di posizioni in classifica bisogna sempre fare attenzione a non mollare e a non distrarsi neanche un attimo visto che, tra l’altro, stanno per arrivare anche da noi alcune sfide decisive. Guardando alla prossima sfida, attendiamo un avversario attualmente quartultimo a strettissimo contatto con la zona bollente della classifica che si traduce in retrocessione diretta. Per il Tor Sapienza si tratta di un campionato decisamente al di sotto di ogni aspettativa, e con un girone così competitivo la squadra gialloverde deve sfruttare le poche occasioni favorevoli per allontanarsi dalla zona rossa. A pesare sul campionato gialloverde sono sia la seconda peggior difesa del campionato, sia il terzo peggior attacco (fanalino di coda il Sezze che non sembra far testo nel computo generale). Tra l’altro, il Tor Sapienza ha rimediato un solo punto nelle ultime sette apparizioni. Alla Lodigiani non resta che scendere in campo e cercare di sfruttare al massimo le proprie qualità.

Giovanili, en-plein come buon auspicio per il 2015

ALLIEVI REGIONALI ELITE, LODIGIANI-PALESTRINA 2-0. La Lodigiani si conferma la miglior squadra di questo campionato dopo le prime tre in classifica, riagguantando il primo posto e disputando una prova piuttosto convincente contro un buon Palestrina. Certo, guardando ai primissimi minuti sembrava una partita sin troppo agevole: il gol nato al 6° minuto sull’asse Unguru-Borrelli non è altro che il risultato di una prima parte di gara giocata veramente ad alti ritmi dai biancorossi. Il calo, tuttavia, arriva nella fase tra la metà del primo tempo e i primi dieci minuti del secondo: in più di un’occasione è il nostro Reali a fare degli autentici miracoli. Finalmente, al 16° della ripresa, la Lodigiani capisce che sta scherzando col fuoco e trova il raddoppio grazie ad un’azione intensa conclusa da Unguru su assist di Balestrieri. La Lodigiani, nonostante rimanga in dieci uomini per diversi minuti, non corre più grandi rischi, e porta a casa serenamente i tre punti. Se la buona notizia è che a 29 punti agganciamo l’Atletico 2000 (solo un 1-1 sul San Donato Pontino dopo essere pure passato in svantaggio), quella cattiva è che davanti nessuno molla, specie di fronte a partite abbordabili: resta in vetta il Futbolclub (1-0 alla Fortitudo) a 38 punti, inseguito a tre distanze dal duo Urbetevere (2-1 alla Vivace Grottaferrata) e Vigor Perconti (1-4 sull’Almas). Dietro di noi la prima inseguitrice è il San Lorenzo a 25 punti (2-1 contro la Pro Roma). Altri risultati: Cerosa-Vigili Urbani 2-1 e Albalonga-Polisportiva Carso 0-0. Finisce così il girone di andata. Domenica prossima si riparte da Lodigiani-Fortitudo.

 

ALLIEVI FASCIA B ELITE, CERTOSA-LODIGIANI. Ci dispiace non avere materiale per documentare seriamente questo fantastico risultato. Lo 0-2 dei biancorossi non vale solo per l’impresa in sé, ma anche come simbolo di un’autentica rinascita di questa squadra: la Lodigiani, sfortunata troppe volte nel corso del campionato, in due settimane ha battuto avversari sulla carta fortissimi e ora si prende il meritato premio, agguantando un terzo posto proprio al photofinish del girone di andata. Un risultato veramente insperato sia per chi crede nella scaramanzia e nei segni, sia per chi pensava poco curato questo torneo dalla società. Insomma, questi ultimi due turni ci hanno consegnato una nuova Lodigiani, la quale ora può anche ambire a qualcosa di realmente importante. Passando alla classifica, imprendibile la Tor Tre Teste coi suoi 34 punti, ottenuti grazie al successo, netto, per 0-3 sul campo della Pro Roma. Tra l’altro, questo risultato ci permette di superare al terzo posto proprio i giallorossi, ora ancorati a 22 e in netta fase discendente. I punti nei confronti del Certosa secondo, invece, sono ancora ben otto, anche se c’è da vedere se i neroverdi manterranno il ritmo forsennato dei primi tredici incontri. Un po’ più indietro, a 20 punti, c’è l’Accademia Calcio che, grazie all’inaspettato 1-1 casalingo col Villanova, perde punti preziosi per strada. A 19 punti troviamo il Futbolclub, che passa per 0-3 sul campo di una deludentissima Lazio, ferma ora a 17 punti. Sempre a 17 troviamo il San Lorenzo (brutta sconfitta per 3-1 a Rieti) e Vigili Urbani (1-0 sulla Fortitudo). A 16 punti il Tor di Quinto che, tuttavia, concluderà domani il suo girone di andata contro il Montefiascone. Sabato prossimo Lazio-Lodigiani inaugurerà il nostro girone di ritorno.

 

GIOVANISSIMI REGIONALI ELITE, PALESTRINA-LODIGIANI 3-6. La Lodigiani in pienissima forma offensiva, e forse un po’ più distratta del solito in fase difensiva, vince la sua gara col Palestrina e ora aspetta il risultato della gara di domani tra Tor di Quinto e San Donato Pontino (partita che non dovrebbe lasciare molta fantasia ai pronostici). A dispetto del punteggio pirotecnico, tuttavia, va detto che la Lodigiani non ha mai rischiato di perdere punti per strada, segnando ben tre reti nei primi 22 minuti: Bianchi – Ceccotti e di nuovo Bianchi, con estro e caparbietà, e la Lodigiani si ritrova con un margine di vantaggio più che considerevole. Solo una punizione al 29° di Nappo, che porta il risultato sul 3-1, dà qualche speranza al Palestrina. Ma la girandola del gol continua anche nella ripresa, e sono sempre i biancorossi a segnare per primi prima con Di Mascio e poi con De Carlo, ai minuti 16 e 17: nel giro di due minuti si spegne ogni timido tentativo di rivalsa degli arancioverdi, i quali non demordono e prima accorciano sul 2-5 e, dopo il nostro sesto gol nato da un’autorete di Fiorani, trovano anche la terza segnatura. Finisce così una gara divertente che ci porta, almeno per un paio di giorni, in vetta a 37 punti col Tor di Quinto, in attesa della già citata gara di domani. Non demorde la Polisportiva Carso, che soffre ma passa per 0-1 sul campo del Ceprano e va a 34 punti. In lontana scia anche la Tor Tre Teste, che nell’anticipo del 30 Dicembre è passata per 0-1 sul campo della Pro Roma. Altri risultati: Futbolclub-Romulea 3-4, Fortitudo-Vigili Urbani 0-2, Città di Ciampino-Anziolavinio 1-0 e Atletico Fidene-Certosa 6-0. Domenica prossima prima gara del girone di ritorno. Altro giro, altra corsa: si riparte da un insidioso Fortitudo-Lodigiani.

 

GIOVANISSIMI FASCIA B ELITE, LODIGIANI-CERTOSA 2-0. Forse quella di Sabato non è la miglior Lodigiani vista fin qui, ma il 2-0 contro il Certosa tanto basta per laurearsi vice-campione d’inverno in solitaria e godere, dietro di noi, del miglior risultato possibile nello scontro diretto tra Savio e Frosinone. Ma andiamo con ordine. La Lodigiani rischia poco e, per tutta la partita, tiene il possesso palla e produce situazioni interessanti nella metà campo avversaria. Le reti nascono quasi da sé, e per regolare la pratica Certosa bastano due segnature, una per tempo: Mercuri nella prima frazione e Bonifazi nella seconda determinano un risultato tondo ma forse neanche abbastanza equo, nonostante l’impegno profuso dai ragazzi ospiti per arginare la marea biancorossa. Come già detto nell’analisi pre-gara era fondamentale finire al secondo posto il girone di andata, e così è stato: i nostri 27 punti saranno anche pochini nei confronti della Roma capolista (13 vittorie in 13 partite, in pratica un turno “di riposo” a perdere per ogni squadra), ma valgono oro se si pensa che il Frosinone, ora, in virtù dello 0-0 al Vianello perde contatto e va a 25, ed il Savio resta a distanza di sicurezza a 23. Tra l’altro, proprio Savio-Frosinone ha legittimato le ambizioni dei ciociari anche in vista del girone di ritorno. A 23 punti c’è anche l’Aprilia (1-0 con l’Anziolavinio), mentre a 22 troviamo il Tor di Quinto (0-9 sul Sezze fanalino di coda). Più lontani Futbolclub (4-1 al Tor Sapienza) e Polisportiva Carso, a 20. Insomma, questo campionato è complicatissimo e pieno di squadre agguerrite, ma la Lodigiani ha finora dimostrato quel qualcosa in più delle altre. Ora si riparte da dove si era cominciato, ma a campi invertiti: prossima gara in casa, di nuovo, col Tor Sapienza.

Nuovo anno, nuove sfide

In tutti i campionati dove la Lodigiani è protagonsta non solo assistiamo alle prime sfide del 2015, ma anche all’ultima giornata del girone di andata; il classico giro di boa, insomma. In maniera sintetica e stringata a causa del poco tempo a disposizione con le vacanze natalizie, ecco un quadro generale delle sfide che inizieranno domani:

ALLIEVI REGIONALI ELITE, LODIGIANI-PALESTRINA. Una Lodigiani rinfrancata dalla vittoria per 0-2 nella gara di recupero contro l’Albalonga del 23 Dicembre cerca di riprendere morale e quota sfidando in casa la terzultima della classe: arriva infatti il Palestrina, squadra che ha al suo attivo soltanto 11 punti raggranellati con tre vittorie e due pareggi. Ora come ora, il primo obiettivo è quello di puntare il quarto posto dell’Atletico 2000 e distante solo due punti. Poi, con spensieratezza, si vedrà se ci sono le condizioni per ambire a qualcosa in più.

ALLIEVI FASCIA B ELITE, CERTOSA-LODIGIANI. Certo, si fosse trattato di qualche altra leva, probabilmente il pronostico sarebbe stato tutto dalla parte nostra. Ma questo Certosa 1999 è l’eccezione alla regola, e si sta dimostrando una delle due squadre da battere in questo girone: meritatissimo il clamoroso primo posto in classifica, condiviso, a 31 punti, con la Tor Tre Teste. Tra la Lodigiani ed i neroverdi ci sono ben 11 punti di differenza: forse il divario reale è qualcosina in meno, fatto sta che la sfida è delicata e va preparata in maniera molto meticolosa. Giochiamo in trasferta ed i padroni di casa hanno il morale a mille, senza nessuna intenzione di far finire la loro favola. Riuscirà la Lodigiani a riportare il Certosa sulla terra? Solo il campo ce lo dirà!

GIOVANISSIMI REGIONALI ELITE, PALESTRINA-LODIGIANI. Ci sarebbe da scrivere un trattato sul perché la Lodigiani, dopo la Lorex Cup, debba giocare il 4, e non, per esempio, il 6. Il Tor di Quinto, nel girone A, ha voluto ed ottenuto la variazione. Magari sono opinioni personali, ma un torneo come quello giocato ad Altopascio meriterebbe qualche giorno in più per ricarburare, visto che gli avversari arriveranno più freschi. Ma tant’è, magari la scelta della società si rivelerà giusta. Fortuna vuole che non si tratti di un incontro di cartello, anzi: il Palestrina, in evidente crisi per quanto riguarda il suo settore giovanile d’elitè, è penultimo con 8 punti e due sole gare vinte finora. Insomma, detta così alla cieca, non ci dovrebbe essere motivo per dubitare della veridicità del pronostico. L’importante è la giusta forma e la concentrazione di sempre.

GIOVANISSIMI FASCIA B ELITE, LODIGIANI- CERTOSA. Il calendario a volte non dimostra grande fantasia: doppio confronto col Palestrina, doppio col Certosa. Qui chiaramente, partiamo con una situazione diversa dai 1999 visto che il Certosa è terzultimo con 9 punti, ottenuti con due vittorie e tre pareggi. Una squadra, quella neroverde, che probabilmente meriterebbe più fortuna, ma che non avrà assolutamente vita facile contro i nostri biancorossi, sicuramente molto motivati a cercare i tre punti per poi attendere l’esito della sfida tra Savio e Frosinone. La Lodigiani può ben partire con il piede giusto anche nel nuovo anno.

Lodigiani, incredibile beffa: ai rigori il Monteruscello si prende la Lorex Cup

Non ce l’ha fatta di un niente la Lodigiani di Rivetta ad aggiudicarsi la Lorex Cup: la festa di fatti è tutta campana, a seguito di una partita vietata ai deboli di cuore, almeno a partire dai supplementari.

I tempi regolamentari, infatti, si sono conclusi a reti inviolate, in una partita sostanzialmente equilibrata e caratterizzata dal freddo. Ma, nel primo tempo supplementare, è la Lodigiani a passare in vantaggio e a mettere le mani sull’ambito trofeo. Tuttavia, ad una manciata di secondi dalla fine del secondo tempo supplementare, il Monteruscello perviene al pareggio, spostando l’esito della contesa ai rigori.

La lotteria dagli 11 metri stavolta ci è stata sfavorevole, e i campani possono festeggiare. Complimenti a loro per questa incredibile vittoria, ma complimenti anche ai nostri ragazzi per aver giocato un trofeo incredibile. Entrambe le squadre avrebbero meritato la vittoria, ma questo è il calcio.

Lorex Cup, ora la finale: c’è il Monteruscello

La Lodigiani passa ai calci di rigore contro il Poggio degli Ulivi, squadra dimostratasi arcigna ed ostica. I tempi regolamentari si sono conclusi 0-0 e solo la lotteria dagli 11 metri ci ha rilasciato l’ambito pass.

L’altra finalista è la campana Monteruscello. Anche qui si tratta di una faccenda di rigore, visto che l’unico gol della partita è stato segnato nella prima frazione su penalty assegnato dall’arbitro.

Alle 15:30 la finalissima. Daje Lodigiani!

Ps: come segnalato da un nostro attento commentatore, la vincente andrà in Abruzzo ad Aprile per le finali nazionali contro le squadre giovanili professionistiche. Un grazie per il commento

Lorex Cup: avanti Lodigiani, ce la puoi fare!

La Lodigiani conquista il primo posto del suo girone con due convincenti vittorie e affronterà domani, alle ore 11:00, il Poggio degli Ulivi di Città S. Angelo, classificatasi seconda nel suo girone e ripescata, appunto, come migliore seconda. La Lodigiani ha dapprima sconfitto per 2-0 l’Aurora Bari per poi battere, nella partita di spareggio, il Barcanova Salus (che aveva a sua volta battuto in mattinata, sempre per 2-0, l’Aurora Bari): il risultato di 5-0 per i biancorossi sui Piemontesi ha fatto capire a tutti il potenziale dei ragazzi terribili arrivati da Roma, che ora puntano seriamente il trofeo.

L’altra semifinale si giocherà alle ore 10:00 tra i padroni di casa del Tau Calcio (prima del suo girone per differenza reti, con un 2-0 sulla Sigma Cagliari ed uno 0-0 contro i nostri prossimi sfidanti del Poggio degli Ulivi) e i campani del Monteruscello (4-0 col forte Calimera e 1-1 contro l’ASD Alcione). Nel pomeriggio si giocherà la finale.

Complimenti ai nostri ragazzi!

Lorex Cup, i Giovanissimi Elite pronti per le finali nazionali

Domani e dopodomani, ad Altopascio (Lucca) le 9 finaliste nazionali della Lorex Cup si affronteranno in tre raggruppamenti da tre squadre (tutti  gli incontri in una giornata). Le prime classificate dei tre gironi e la miglior seconda si affronteranno Lunedì prima in semifinale e poi eventualmente in finale. La vincente andrà a giocare la Nike Premier Cup, una Champions League europea della categoria giovanissimi.

Intanto, la Lodigiani, domani dovrà sbrigarsela col suo girone, composto da Aurora Bari e Barcanova Salus (Torino).

Queste le altre squadre che si contenderanno il trofeo: Sigma Cagliari, ASD Calimera (Lecce), Tau Calcio (Altopascio, Lucca), Poggio degli Ulivi (Città S. Angelo, Pescara), ASD Alcione (Milano) e Monteruscello (Pozzuoli, Napoli).

Il primo incontro dei biancorossi sarà contro l’Aurora Bari, il secondo contro il Barcanova Salus.

Buona fortuna ai nostri ragazzi, con l’augurio di centrare il loro primo trofeo nazionale.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 532 follower