Archivi della categoria: Giovanissimi Regionali Elite

Giovanili, un turno di campionato quasi perfetto

ALLIEVI REGIONALI ELITE, LODIGIANI-SAN DONATO PONTINO 5-0. Ci dispiace che a volte alcuni campi vengono sacrificati a nome di altri, specie se poi sono gli obiettivi di classifica a fare la differenza. Dispiace quando soprattutto non riusciamo a trovare quell’aneddoto in più per commentare una prestazione maiuscola, forse inaspettata. Si diceva che forse il San Donato poteva tentare il colpaccio date le maggiori motivazioni, salvo poi tornarsene mestamente in terra pontina dopo una di quelle scoppole da ricordare. La Lodigiani ha sorpreso sicuramente nel punteggio, cosa non riuscita nel resto di questo campionato difficile. Almeno i marcatori si riescono facilmente a reperire in giro per il web: Barchiesi, Borelli, Unguru, Demofonti e Severi. Di solito un punteggio del genere fa facilmente immaginare una partita abbastanza a senso unico dove, ad un certo punto, gli avversari hanno mollato del tutto la presa. La Lodigiani sale così a 40 punti e resta quarta, in compagnia di un Atletico 2000 irriducibile, capace di espugnare un campo mai facile come quello della Polisportiva Carso. La testa momentanea del girone è fissata a 52 punti dalla Vigor Perconti, vittoriosa per 2-1 sulla Pro Roma. Ma il Futbolclub, con una partita in meno, si prende il primato virtuale a 50 grazie al successo per 2-0 sull’Urbetevere nello scontro diretto: le due squadre, almeno momentaneamente, sono entrambe a 50 punti. Dietro di noi, a 36 punti, si allontana il San Lorenzo, piuttosto svogliato nello 0-0 sul campo dell’Albalonga. Completano il quadro di giornata Almas-Certosa 0-5, Palestrina-Vivace Grottaferrata 0-3 e Fortitudo-Vigili Urbani 2-1. Domenica prossima c’è Urbetevere-Lodigiani.

 ALLIEVI FASCIA B ELITE, FUTBOLCLUB-LODIGIANI 1-1. Se c’è qualcosa che manca a questa squadra, nonostante i pregi di gran lunga superiori, è la capacità di chiudere la partita. In diverse occasioni, da Ottobre ad oggi, la Lodigiani non ha saputo gestire il proprio vantaggio, né chiudere definitivamente i conti. Ne è ennesima riprova la partita contro il Futbolclub, che ha visto i biancorossi trovare un vantaggio pressoché fulmineo, salvo poi farsi rimontare nella ripresa in quello che, probabilmente, è stato il miglior momento dei ragazzi di Scardini. Pronti-via e, dopo appena 4 minuti un’incursione di Barbusca sugli sviluppi di un calcio d’angolo, sblocca immediatamente il risultato. La Lodigiani potrebbe cominciare a gestire il vantaggio, ma il Futbolclub è ben conscio che questa è l’ultima chiamata dell’anno per poter puntare a qualcosa di ambizioso. Ciò nonostante si va al riposo con la Lodigiani in vantaggio. Nella ripresa, almeno apparentemente, il Futbolclub sembra pagare lo sforzo profuso, e la Lodigiani ha un buon momento per chiudere la contesa. Per quanto inattesa sotto un punto di vista del gioco, la rete al 18° del pareggio arancione non arriva imprevista secondo le leggi del calcio: Sarmiento conclude un’azione vincente che fissa il risultato sull’1-1. La partita resta ad alti ritmi e complessivamente bella anche dopo la rete del pareggio di casa ma, nonostante gli sforzi di entrambe le squadre, il risultato non cambia. Questo risultato per i biancorossi vale oro: la Lodigiani resta terza in classifica ma allarga addirittura i distacchi con le principali inseguitrici. Lodigiani ora è a 34 punti, il Futbolclub resta a distanza di sicurezza con 27. La partita tra Certosa e Pro Roma finisce con un 2-1 in rimonta per i padroni di casa, che fissano il secondo posto a 43 punti e arenano la Pro Roma a 28: per i giallorossi una ricorsa nei nostri confronti è diventata assai ardua. Ma ancora peggio va al Tor di Quinto, sconfitto inaspettatamente di misura in casa del Rieti: i rossoblu restano a 27 punti e il distacco dai play-off è ora assai significativo. Rientra nel giro dell’alta classifica, ma con speranze quasi nulle per i play-off, la Lazio, a 26 punti, vincente contro l’Accademia Calcio per 2-0. In vetta non stecca la Tor Tre Teste, impostasi per 3-1 su un San Lorenzo ormai in caduta libera. I rossoblu restano a 46 punti. Gli altri risultati sono il 3-1 della Fortitudo sul Montefiascone e il sorprendente 0-4 del Villanova in casa dei Vigili Urbani. Sabato prossimo alla Borghesiana c’è il Rieti.

 

GIOVANISSIMI REGIONALI ELITE, ROMULEA-LODIGIANI 1-4. Allo storico campo “Roma” la Lodigiani trova la sua vendetta sportiva travolgendo una Romulea copia sbiadita della partita di andata. Troppo il gap tecnico tra la prima della classifica ed una buona squadra, ma che ora è in evidente difficoltà. In più, come per magia, la Lodigiani mette le mani, forse in maniera definitiva, sul primato, allungando, in un colpo solo, di due punti su ogni singola inseguitrice pretendente ai play-off. Tornando alla partita, dopo una buona fiammata iniziale dei padroni di casa, la Lodigiani prende presto le misure e inizia a pungere. Al 22° Riolo è bravo a sfruttare un pallone non trattenuto dal portiere, siglando il vantaggio biancorosso. La Lodigiani fa sul serio e, dopo appena 4 minuti, Riolo dimostra, come che ce ne fosse bisogno, di saper segnare anche grazie a doti balistiche: la palla è troppo precisa e nulla può il portiere della Romulea. Così, sul 2-0, si va al riposo. Nella ripresa il copione cambia ancora perché la Romulea appare sfiduciata. Dopo 7 minuti Lico trova il meritatissimo gol di testa, per ripetersi in contropiede al 16°. Da notare come in queste ultime due reti della Lodigiani sia stato fondamentale il gioco di squadra ed un cercarsi reciproco praticamente a memoria. La Lodigiani potrebbe persino affondare ulteriormente il colpo; invece, sul finale, arriva la rete della bandiera per la Romulea, firmata Checcacci. Il 4-1 della Lodigiani è l’ennesima dimostrazione di una squadra sempre più in forma e sempre più prima: come già accennato in apertura, coi suoi 56 punti allunga su tutte le inseguitrici. Il Tor di Quinto, anche se resta secondo, non va oltre lo 0-0 in casa col Ceprano e staziona a 49 punti. L’unica fortuna dei rossoblu è il pareggio tra Tor Tre Teste e Polisportiva Carso con un altro 0-0 che fa più gioco agli ospiti, ora a 48 punti, inseguiti proprio dalla Tor Tre Teste a 47. Insomma, comunque vada sembra proprio la Lodigiani ad avere in mano la situazione, al netto dell’unico scontro diretto ancora da disputare contro la Polisportiva Carso più in là. Questi gli altri risultati: Futbolclub-Città di Ciampino 2-1, San Donato Pontino-Anziolavinio 2-1, Pro Roma-Fortitudo 3-3, Certosa-Vigili Urbani 1-1 e Atletico Fidene-Palestrina 1-0. Prossima partita Lodigiani-Certosa.

 

GIOVANISSIMI FASCIA B ELITE, LODIGIANI-APRILIA 7-0. Facciamo una premessa fondamentale: se la Lodigiani giocasse sempre così, contro un avversario peraltro molto quotato, nessuno avrebbe dubbi sulla qualificazione ai play-off. Una Lodigiani perfetta, spietata e bella non regala nulla ad un Aprilia uscito devastato dalla Borghesiana, dove poteva persino rimediare ben più di sette gol. Con tre gol segnati nella prima frazione e quattro nella seconda, non ci sono mai stati equivoci sul copione della partita. Di seguito elenchiamo i nostri marcatori: nel primo tempo hanno centrato il bersaglio Coccia, Nascimben e Giorgio; nella ripresa arriva la doppietta di quest’ultimo e le marcature di Trastulli, Josue e Bonifazi. Ma al di là dei meriti di chi segna, è indubbio che una prova del genere può essere possibile solo grazie ad una concertazione perfetta tra tutti i giocatori. Se di impasse psicologica si poteva parlare prima, ora la Lodigiani può riprendere il suo cammino prima degli scontri diretti decisivi verso la fine del campionato. La classifica, per quanto parzialmente immutata, presenta un cambiamento in positivo: la Lodigiani va a 36 punti e resta in terza posizione. Davanti, a parte la scontatissima vittoria (0-9 sul Sezze) per la diciottesima volta in diciotto partite da parte della Roma, non molla ma rilancia il Frosinone, che si sbarazza con un secco 5-0 del Tor Sapienza: i Ciociari restano in piazza d’onore con 38 punti. Dietro di noi, a 35, tiene il Savio, grazie al 2-0 casalingo sulla Polisportiva Carso. La buona novella per i biancorossi arriva da via del Baiardo, dove il Tor di Quinto, nel secondo tempo, fa harakiri in 5 minuti e si fa rimontare le due reti di vantaggio dal Certosa: i rossoblu rallentano e vanno a 33. Tutto ciò conferma che Frosinone, Lodigiani, Savio e Tor di Quinto si giocheranno i due posti rimanenti per i play-off, mentre tutte le altre sono fuori. Altri risultati: San Cesareo-Futbolclub 3-1 e Cinecittà Bettini-Anziolavinio 3-1. Sabato prossimo Futbolclub-Lodigiani.

Giovanissimi, la vetta è sempre più solida. Allievi, il San Lorenzo è stato più bravo

ALLIEVI REGIONALI ELITE, SAN LORENZO-LODIGIANI 1-0. Match maschio ed emozionante quello andato in onda a Cinecittà tra due squadre che effettivamente meritano l’alta classifica. Alla fine la spuntano i padroni di casa, autori di una prova pregevole, ma i biancorossi non hanno affatto sfigurato, facendo la loro partita e buttando qualche occasione di troppo. In realtà il primo tempo si trasforma in un festival del gol sbagliato dall’una e dall’altra parte e, nonostante i brividi avuti da entrambi i portieri, si va al riposo a reti inviolate. Il copione della partita non cambia nella ripresa, ma in compenso arrivano i gol, anzi, il gol. Dopo 7 minuti, infatti, Garra segna in gioco aereo su azione nata da calcio da fermo. La Lodigiani non ci sta, reagisce ma, nel contempo, rischia anche di incassare il secondo gol. Al termine di una gara vibrante, alla fine a far festa è il San Lorenzo, che va a 35 punti e si porta a due lunghezze dalla Lodigiani e dall’Atletico 2000: la squadra di via di Centocelle, infatti, ci raggiunge in classifica grazie al buon pareggio per 1-1 strappato in casa nei confronti della Vigor Perconti. Questo “scherzo” porta la Vigor a 49, ma le fa perdere il primato, fissato ora a 50 punti dall’Urbetevere, che, pur senza strafare, batte per 2-1 in casa il Certosa e si prende la vetta. Si riprende il primato virtuale, a 47 punti, il Futbolclub, che batte in esterna per 1-3 il San Donato Pontino e ora aspetta il recupero contro la Pro Roma. Dietro alla Lodigiani non approfitta della situazione la Polisportiva Carso: solo 1-1 sul campo della Vivace Grottaferrata e 32 punti all’attivo. Nel panorama di giornata si inseriscono anche lo scialbo 0-0 tra Fortitudo ed Almas e l’importante 1-0 casalingo della Pro Roma sull’Albalonga. Domenica prossima c’è Lodigiani-San Donato Pontino.

GIOVANISSIMI REGIONALI ELITE, LODIGIANI-SAN DONATO PONTINO 4-0. Il punteggio, largo come da previsioni della vigilia, non rende l’idea di quanto i biancorossi abbiano dovuto sudare più del previsto per avere ragione di un San Donato Pontino volitivo e combattivo, seppur asserragliato costantemente in difesa. Il primo tempo infatti scorre con un copione abbastanza prevedibile, ma la Lodigiani, nonostante i numerosi tentativi, non riesce a sfondare la retroguardia avversaria. La sensazione è che un gol possa cambiare il destino della partita e smorzare le resistenze del San Donato. Così è, e alla rete di Belardinelli in apertura di ripresa ci pensa due volte Lico a mettere al sicuro il risultato, in realtà incerto solo fino allo 0-0. Nel finale si aggiunge alla lista marcatori anche Riolo, facendo diventare forse persino eccessivo il passivo per i generosi ospiti, comunque autori di una gara dignitosa. Questi tre punti valgono veramente oro: la classifica ci premia e consolida il nostro primato, ora fissato a 53 punti. La vera svolta è tuttavia nel distacco: a Borgo Carso la locale Polisportiva fa una signora gara contro il Tor di Quinto e vince 1-0. Dietro di noi quindi Tor di Quinto a 48 punti e appena dietro di uno proprio la Polisportiva Carso. Ancora un punto più indietro c’è la Tor Tre Teste, che passa per 0-2 sul campo dell’Anziolavinio. Se il primato della Lodigiani necessita ancora di qualche esame ma sembra molto solido, là dietro sono in tre a lottarsi due posti per il paradiso. Poco contano, per noi, gli altri risultati: Palestrina-Fortitudo 1-2, Vigili Urbani-Romulea 2-0, Città di Ciampino-Atletico Fidene 0-1, Certosa-Pro Roma 0-2 e Ceprano-Futbolclub 3-1. Domenica prossima massima allerta per la gara in casa della Romulea.

Allievi, spareggio di alta classifica. Giovanissimi in cerca dell’allungo

ALLIEVI REGIONALI ELITE, SAN LORENZO-LODIGIANI. La squadra di mister Grande si appresta ad affrontare, peraltro in trasferta, una sorta di scontro diretto per quel che riguarda le zone di alta classifica situate oltre le prime tre piazze per i play-off. La Lodigiani, infatti, è quarta con 37 punti, mentre il San Lorenzo è sesto con 32. Per mantenere un certo status quo la Lodigiani ha a disposizione due risultati su tre, anche se l’obiettivo dichiarato, come logico, è quello di portare a casa l’intera posta in palio. Dopo un buon trend in trasferta per tutto il girone di andata, la squadra biancorossa non ha mai vinto in trasferta durante il girone di ritorno, e ciò si è tradotto in meno punti in classifica rispetto a quanto meritato. L’ultima vittoria esterna della Lodigiani è datata al recupero contro l’Albalonga del 23 Dicembre, per poi iniziare un certo digiuno. In realtà, più che schemi e gioco, la Lodigiani dovrebbe cercare di avere più convinzione e fortuna. La prima serve con un po’ di abnegazione, la seconda con qualche preghiera. Dall’altra parte c’è un San Lorenzo che sta facendo un campionato nel pieno delle aspettative e forse anche qualcosa in più. Il San Lorenzo, al contrario della Lodigiani, ha fatto la sua fortuna tra le mura amiche, rimediando 24 dei 32 punti attuali sul campo del Cinecittà Bettini. Fra l’altro, i giallorossi hanno dimostrato di avere un ottimo potenziale offensivo, che potrebbe procurare più di qualche pensiero alla nostra retroguardia. All’andata finì con un secco 2-0 per la Lodigiani; ora è più che lecito che il San Lorenzo cerchi la rivalsa nei nostri confronti.

GIOVANISSIMI REGIONALI ELITE, LODIGIANI-SAN DONATO PONTINO. Dopo aver superato a pieni voti gli esami di medio termine contro la seconda e la terza forza del campionato, la Lodigiani torna ad affrontare squadre meno quotate ma non per questo meno affamate di imprese e di imprevedibili sgambetti nei confronti della capolista. L’obiettivo del mini-ciclo terribile appena affrontato era quello di uscirne in prima posizione di classifica e, a quanto pare, lo abbiamo centrato in pieno. Finiti gli scontri diretti, è tempo di pensare a non sbagliare partite che, almeno sulla carta, sono accessibili. Lo sfidante stavolta si chiama San Donato Pontino, squadra terzultima a 17 punti (a pari merito col Ceprano) in piena bagarre per non retrocedere. La squadra pontina sembra avere un margine abbastanza rassicurante (ma non troppo) sull’ultima piazza che vuol dire retrocessione diretta, ma l’obiettivo è tirarsi fuori dai play-out o almeno arrivarvi nella miglior posizione possibile. La compagine del borgo pontino, tra l’altro, attraversa un periodo nero dal 7 Dicembre, data che coincide con una serie negativa fatta di tante sconfitte, qualche pareggio ed una vittoria, tre settimane fa, contro la Romulea (abbastanza clamorosa dato il contesto). Il problema del San Donato è soprattutto in difesa (è il terzo reparto arretrato con più reti subite del girone). La Lodigiani, che non fa passi falsi da 9 turni, è quasi predestinata ai tre punti. Questo senza nulla togliere che ogni match necessita della sua necessaria quota di sudore.

Allevi, lo spirito è quello giusto. Giovanissimi con qualche rimpianto, ma il punto vale oro

ALLIEVI REGIONALI ELITE, LODIGIANI-PRO ROMA 3-1. La Lodigiani, come da auspicio, riprende a veleggiare e a stazionare nella posizione di classifica che ormai è diventata quasi un obiettivo stagionale. La Pro Roma, e questo era prevedibile, si è rivelata comunque una squadra assai valida, e per oltre un tempo ha dato filo da torcere ai biancorossi. Dopo il vantaggio immediato di Borelli, infatti, i giallorossi sono quasi subito pervenuti al pareggio, fino al rigore del sorpasso e all’affondo finale della Lodigiani nella ripresa. A parte la partita piuttosto piacevole e giocata su ritmi alti da entrambe le squadre, stavolta va segnalata se non altro la reattività emotiva dei biancorossi, per nulla demotivati dalla posizione in classifica e, più contingentemente, dalla pronta reazione degli avversari. Si trattava, per lo più, di riacquisire morale, e sotto questo piano l’obiettivo è stato ben raggiunto, in attesa di nuove sfide-esame. In realtà la classifica non è cambiata per niente nei piani alti: la Lodigiani resta quarta con 37 punti, e le distanze della vetta sono abissali. La capolista resta la Vigor Perconti, che non ha difficoltà a sbarazzarsi della Vivace Grottaferrata col punteggio di 3-0, per andare in tutta tranquillità a 48 punti. Stesso punteggio, ma in trasferta, per l’Urbetevere sul campo dell’Almas Roma, coi gialloblu ora a 47 punti. Terza piazza per il Futbolclub a 44 punti (ma con una partita da recuperare), grazie al successo striminzito ma sufficiente, per 1-0, sul San Lorenzo, fermo a 32 punti. Vince e resta a -1 dalla Lodigiani anche l’Atletico 2000, corsaro sul campo dell’Albalonga con la vittoria per 0-2. Completano il quadro di giornata Polisportiva Carso-Vigili Urbani 2-1, Certosa-San Donato Pontino 3-3 e Palestrina-Fortitudo 2-2. Domenica prossima la Lodigiani è impegnata sul campo del San Lorenzo.

 

GIOVANISSIMI REGIONALI ELITE, NUOVA TOR TRE TESTE-LODIGIANI 2-2. La Lodigiani ottiene un ottimo e importantissimo punto su un campo estremamente difficile come quello della Tor Tre Teste, anche se alla fine è tornata a casa con qualche rimpianto, visto l’andamento generale della partita. Ottima Lodigiani sin dalle prime battute e, almeno nella prima frazione, tutte le vere palle da gol sono per la squadra di Rivetta, ma manca un po’ di precisione e si deve fare i conti con la bravura dell’estremo difensore rossoblu. Primo tempo, quindi, che finisce a reti bianche. La ripresa, di contro, regala una raffica di gol ed una girandola di emozioni. Dopo 7 minuti un netto fallo di mano in area rossoblu provoca il rigore per i biancorossi e l’espulsione per De Luca. Obleac non sbaglia, la Lodigiani va in vantaggio e con l’uomo in più sembra poter gestire la situazione. Invece, con l’uomo in meno, la Tor Tre Teste inizia a giocare persino meglio di prima, e dopo 4 minuti dallo svantaggio perviene al pareggio con Lucentini, forse lasciato troppo solo in area. Al 20° l’arbitro assegna un nuovo rigore per netto atterramento di Lico: penalty ineccepibile, ma in realtà il difensore della Tor Tre Teste andava espulso per fallo da ultimo uomo, cosa non avvenuta. In ogni caso Belardinelli non sbaglia dagli 11 metri e riporta in vantaggio la Lodigiani. La partita sembra già finita quando, nel recupero, Berruti finalizza una bella quanto rabbiosa azione della Tor Tre Teste: 2-2. C’è tempo per un’ultima azione per i padroni di casa, che potrebbero persino passare in vantaggio. Finisce quindi in parità e con qualche recriminazione, ma nel complesso il punteggio ci sta e vale oro. La Lodigiani va a 50 punti e mantiene il primato, anche se il Tor di Quinto, battendo per 2-1 l’Anziolavinio, si porta sotto a 48. La Tor Tre Teste, a 43 punti, si fa superare di una lunghezza da una stoica Polisportiva Carso, capace di vincere di carattere per 2-3 sul campo del Futbolclub. Altri risultati: Fortitudo-Città di Ciampino 2-1, Pro Roma-Palestrina 1-0, Romulea-Certosa 0-1, San Donato Pontino-Vigili Urbani 0-0 e Atletico Fidene-Ceprano 2-1. Prossimo turno, Lodigiani-San Donato Pontino.

Allievi Elite, fame di punti. Giovanissimi Elite, altro esame di volo

ALLIEVI REGIONALI ELITE, LODIGIANI-PRO ROMA. Non si ferma il campionato Allievi Élite e, dopo il risultato deludente della trasferta contro l’Atletico 2000, la Lodigiani proverà a continuare a produrre del buon calcio, cercando finalmente di trasformare fatica e abnegazione in risultati maggiori. È evidente che, se da un lato la Lodigiani ha qualcosa in meno delle prime tre della classe, la classifica comincia a essere più ingenerosa del dovuto nei confronti dei nostri ragazzi. L’occasione per rialzare la testa arriva contro un avversario di bassa classifica, ovvero la Pro Roma: 17 punti, terzultimo posto, una gara da recuperare (anche se contro il Futbolclub), i giallorossi sono impelagati in piena zona play-out, per quanto il margine con la retrocessione diretta sia rassicurante. La Pro Roma, dopo un avvio piuttosto buono nelle prime 9 giornate, dalla decima in poi ha avuto un cammino molto penalizzante, ottenendo solo sei punti con due vittorie e, per il resto, rimediando solo delle sconfitte. C’è da dire che, ad inizio campionato, la Pro ha fatto degli exploit incredibili, vincendo sul Futbolclub e fermando sul pareggio la Vigor Perconti. Nel complesso non stiamo per affrontare una squadra malvagia, anche se è evidente che al collettivo manca soprattutto la fiducia nei propri mezzi. Quel che è sicuro è che i nostri avversari arriveranno alla Borghesiana per tentare il colpaccio; insomma, la fame di punti è tanta, dall’una e dall’altra parte.

GIOVANISSIMI REGIONALI ELITE, NUOVA TOR TRE TESTE-LODIGIANI. Il detto dice che gli esami non finiscono mai, ed è più vero che mai se si pensa che la Lodigiani, dopo l’ex capolista Tor di Quinto, affronta in successione la squadra terza in classifica, nonché la più in forma del momento (Lodigiani esclusa). La partita che andrà in scena all’ex Ielasi è una sfida tra due squadre a mille, le quali stanno esprimendo il loro miglior gioco e non hanno nessuna voglia di fermarsi. Basti pensare che la Lodigiani arriva da sette partite di fila vinte e la Tor Tre Teste da cinque, un filotto verde che ha permesso ai rossoblu di risalire la china e portarsi ad un tiro di schioppo dalla seconda piazza. Tor di Quinto e Polisportiva Carso sono spettatrici interessate: la prima spera in una nostra sconfitta o al più in un pareggio, la seconda in una vittoria dei biancorossi. Un pareggio, probabilmente, non accontenterebbe nessuno, ma andrebbe senza dubbio meglio alla truppa di mister Rivetta. Tra l’altro la Tor Tre Teste è il secondo miglior attacco del girone e la seconda miglior difesa. Se oggi la classifica rossoblu è deficitaria, lo si deve all’avvio di campionato piuttosto stentato, prima di una serie impressionante di vittorie interrotta solo da Futbolclub e Tor di Quinto. La partita è interessantissima, anzi, rappresenta una delle sfide top del calcio giovanile laziale. L’auspicio è quello di passare brillantemente l’esame e di mantenere una quota irraggiungibile per gli altri.

Giovanissimi 2000, questa Lodigiani è da primato! Giovanissimi Fascia B, tonfo decoroso. Squadre Allievi, nervosismo e punti

ALLIEVI REGIONALI ELITE, ATLETICO 2000-LODIGIANI 2-2. E alla fine il tanto non voluto pareggio arrivo. Ma, questa volta, la Lodigiani può essere promossa con lode e può recriminare per un po’ di sfortuna e per delle decisioni arbitrali discutibili, dal momento che le due reti dei padroni di casa sono arrivate entrambe su calcio di rigore. Nel primo tempo, con temperature e clima tutt’altro che accoglienti, va in onda una partita bruttina. Le azioni latitano e si ha l’impressione che solo dei lampi improvvisi possano cambiarla. E il lampo arriva, dalla bandierina, al 21° grazie ad una buona finalizzazione di testa di Neri. La Lodigiani si tiene il vantaggio per soli 4 minuti: al 25°, infatti, viene assegnato un contestatissimo penalty all’Atletico. Turmalaj, con la massima freddezza, realizza l’1-1. Finiti questi 5 minuti di emozioni, si torna ad un equilibrio sostanziale. Nel secondo tempo parte bene la Lodigiani, e dopo 3 minuti la squadra di Grande ritrova il vantaggio grazie ad una ribattuta di testa di Faiella. Stavolta la Lodigiani sembra tenere il risultato, ma l’Atletico pressa. Al minuto 22 un nuovo penalty per l’Atletico (anche questo non digerito benissimo dalla Lodigiani) e biancorossi in 10. Stavolta a trasformare il 2-2 definitivo è Provaroni. L’Atletico attacca a testa bassa, ma la Lodigiani riesce a tenere botta con buone ripartenze. La frustrazione dall’una e dall’altra parte genera, a fine match, un nervosismo piuttosto acceso. Il risultato infatti scontenta tutti, ma questo era preventivabile: per quanto siano state già prima scarse le possibilità di rientrare nel giro play-off, questo risultato le rende ancora più distanti. Se pensiamo che la Lodigiani ha 34 punti e l’Atletico 33, la Vigor prima di punti ne ha 45 (buon 1-2 sul campo mai facile dei Vigili Urbani), riprendendosi la vetta sull’Urbetevere che di punti ne ha 44, in virtù della clamorosa sconfitta esterna per 2-1 col San Donato Pontino (dimostrazione che anche le prime della classe non sono esenti da scivoloni). Resta a 41 il Futbolclub terzo, ma la partita in casa della Pro Roma è stata rinviata per impraticabilità del campo. Dietro di noi, con 32 punti, si rifà sotto il San Lorenzo, vincente per 3-1 contro il Certosa. Gli altri risultati sono Vivace Grottaferrata-Albalonga 1-1, Fortitudo-Polisportiva Carso 1-0 e Palestrina-Almas 5-2. Domenica prossima c’è Lodigiani-Pro Roma.

 

ALLIEVI FASCIA B, LODIGIANI-FORTITUDO 2-1. Il credito con la fortuna e coi minuti finali delle partite si è ormai bilanciato; a sancire questo equilibrio ci ha pensato la gara con la Fortitudo, probabilmente un tassello fondamentale per accedere ai play-off, visti anche i risultati delle altre squadre. Andando in ordine cronologico, già nella presentazione del turno avevamo scritto che non sarebbe stata una passeggiata battere questa Fortitudo, quasi retrocessa ma mai doma, a dimostrazione di una classifica probabilmente molto bugiarda. In realtà il primo tempo (fatto al quale siamo ormai abituati) non ci lascia in eredità tante emozioni e, anzi, sono gli ospiti che potrebbero passare avanti con qualche azione interessante ed una traversa scheggiata. Come da copione ormai collaudato, la reazione biancorossa arriva nella ripresa: il gioco è nettamente più spumeggiante e la Lodigiani inizia a schiacciare la squadra biancoblu. Il gol arriva al 23°: Romani impatta bene la palla di testa e firma l’1-0 per i padroni di casa. Passano 10 minuti e la Fortitudo mostra i muscoli pervenendo al pareggio con Alde. Il problema per la Lodigiani è il tempo scarso per provare il sorpasso, ma è Barbusca, giocatore fondamentale quanto spesso risolutivo, ad indovinare la traiettoria da fuori area e insaccare il 2-1 quando mancano sì e no tre minuti alla fine. La partita rischia di degenerare a causa di qualche episodio poco sportivo di troppo, ma ciò non toglie la gioia per questi tre punti fondamentali: la Lodigiani sale a 33 punti e, in virtù dell’1-1 tra Pro Roma e Tor di Quinto, va a +5 dai giallorossi e a +6 dai rossoblu. Insomma, il vantaggio comincia a essere importante. In vetta nulla cambia: la Tor Tre Teste ne fa tre ai Vigili Urbani e tiene la testa a 43 punti. Non ha nessuna voglia di mollare il Certosa, protagonista di un pirotecnico 5-1 sul campo dell’Accademia Calcio. Altri risultati: Montefiascone-San Lorenzo 2-0, Villanova-Lazio 0-1 e Futbolclub-Rieti 3-0. Si riprende il 21 Febbraio con l’impegno in casa del Futbolclub.

 

GIOVANISSIMI REGIONALI ELITE, LODIGIANI-TOR DI QUINTO 3-0. Sì, questa Lodigiani è da titolo e può arrivare fino in fondo: questa partita ne è la dimostrazione definitiva. Forza, spietatezza, energia e controllo: nonostante fosse uno scontro diretto, solo i biancorossi hanno espresso pienamente le giuste doti per assicurarsi uno scontro al vertice difficile almeno nei pronostici. La Lodigiani entra in campo con le idee chiare sin dai primissimi minuti, contratto invece il Tor di Quinto. Al primo affondo, dopo 4 minuti, la Lodigiani va subito in rete: conclusione di Riolo respinta da Pancotto, ma arriva Di Mascio che insacca la rete dell’immediato 1-0. Al minuto 20 è sempre Riolo a propiziare il gol biancorosso, ma stavolta la facile conclusione arriva sui piedi di Lico da pochi passi: 2-0 e Tor di Quinto allo sbando. Di qui le migliori occasioni saranno tutte biancorosse, per quanto anche gli ospiti tentino una decorosa reazione. Nella ripresa alcuni sussulti si registrano da una parte e dall’altra, in particolare in area dei rossoblu. Poi il ritmo rallenta fino agli ultimi nuovi assalti di marca biancorossa, che culminano con il 3-0 al 34° dell’ottimo Belardinelli. Finisce così 3-0, con la Lodigiani sempre più prima in quello che è un abbozzo di una potenziale fuga. Ciò che si è visto alla Borghesiana è il trionfo del gioco di squadra dei ragazzi di Rivetta: l’intesa fra i singoli si è vista in tutto il match, coi risultati strepitosi che ne sono conseguiti. Dicevamo, il primato: 49 punti Lodigiani e 45 Tor di Quinto, ora in preoccupante flessione, al punto che la Tor Tre Teste torna in scia a 42 punti, grazie alla vittoria, più che convincente, in trasferta per 4-1 sui Vigili Urbani. Non molla di un centimetro neanche la Polisportiva Carso, affermatasi in casa per 2-0 sul Fidene. Gli altri risultati non interessano le zone alte della classifica: Anziolavinio-Futbolclub 1-1, Certosa-San Donato Pontino 4-3, Romulea-Pro Roma 3-0, Ceprano-Fortitudo 0-2 e Città di Ciampino-Palestrina 3-1. Non c’è tempo per una tregua: domenica prossima saremo impegnati sul campo della Tor Tre Teste.

 

GIOVANISSIMI FASCIA B ELITE, ROMA-LODIGIANI 2-0. La Lodigiani cede il passo alla più quotata Roma nella sfida di Trigoria ma, nonostante ciò, non sfigura affatto e probabilmente avrebbe meritato di portare almeno un punto a casa; cosa non facile contro una squadra che era e rimane a punteggio pieno senza se e senza ma. Certo, da oggi comincia un nuovo campionato, e conterà più o meno vincere sempre o, almeno, spuntarla o non perdere nei futuri scontri diretti. Tornando alla partita contro la capolista, la notizia è che il primo tempo è una lezione di bravura tattica da parte degli ospiti i quali, consci della forza preponderante dell’attacco giallorosso, bloccano ogni spazio possibile, lasciando gli avversari a bocca asciutta di gol ma anche di occasioni. Nel secondo tempo la Lodigiani appare persino più pimpante, ma a smorzare le velleità biancorosse ci pensa Cangiano dopo appena 5 minuti su punizione. Invece di scomporsi, la Lodigiani inizia una partita tutta cuore, alla ricerca di un pareggio meritato. Le occasioni per gli ospiti non mancano ma, di conseguenza, aumentano gli spazi per l’attacco della Roma: ad approfittare concretamente della situazione ci pensa Meo, che al 14° porta sul 2-0 la Roma e chiude di fatto la partita, finita come da pronostico ma dal copione tutt’altro che prevedibile. Come detto, la Roma continua il suo campionato in solitaria, mentre la Lodigiani, in virtù più della sciagurata sconfitta di 7 giorni fa che con la Roma oggi, vede la classifica complicarsi. I 33 punti non bastano più per il secondo posto, e il Frosinone, reduce dalla vittoria per 2-1 in casa del Certosa, ci supera e va a 35. Non va meglio dietro di noi: vincono sia il Savio (0-1 sull’Anziolavinio), sia il Tor di Quinto (2-1 al San Cesareo), portandosi ad una sola lunghezza dai biancorossi. La fortuna è che l’Aprilia sesto fa solo 2-2 col Futbolclub e rimane a 28 punti, una distanza abbastanza rassicurante. La Polisportiva Carso stavolta batte a fatica e di misura, in casa, il Sezze, portandosi a 27. Nel turno c’è stato spazio anche per il 2-2 tra Tor Sapienza e Cinecittà Bettini. Si torna in campo il 21 Febbraio, e ospiteremo l’Aprilia: comincerà per noi un campionato dove sarà vietato sbagliare.

Giovanissimi, due match di pura adrenalina. Partita d’alta quota anche per i ’98, un’occasione per i ’99.

ALLIEVI REGIONAI ELITE, ATLETICO 2000-LODIGIANI. Cosa rimane di quello che poteva essere uno scontro per un accesso immediato in zona play-off? La domanda è legittima se si pensa allo scarto che le due formazioni, distanti tra di loro un solo punto in classifica, hanno verso le tre formazioni di vertice. Tanti punti, troppi, persino per chi ripone fiducia nei propri mezzi e nella buona sorte. Tuttavia c’è un campionato da onorare fino in fondo, nella consapevolezza di aver tentato il tutto per tutto in ogni sfida. E questa, che piaccia o meno rimane una gara affascinante del calcio giovanile laziale, tra due squadre comunque di alta classifica. Un match tra una quarta ed una quinta non va mai sottovalutato, e in tal senso dovrebbe uscire un confronto comunque piacevole e agonisticamente molto valido. Una sfida, se guardiamo ai numeri, che dovrebbe confrontare due squadre estremamente forti in difesa (10 reti appena subite dall’Atletico 2000, 13 dalla Lodigiani) ma non eccessivamente generose in fase offensiva. L’Atletico 2000, di suo, ha una storia molto simile alla nostra in questa stagione: qualche pareggio di troppo e le sconfitte rimediate contro il trio di testa. A suo favore, invece, l’importante vittoria alla Borghesiana nel girone di andata, che poi coincise con la nostra prima sconfitta stagionale dopo un buon avvio. Chi vincerà potrà comunque puntare ad una posizione privilegiata di classifica. Chi perderà potrà farsene anche una ragione.

ALLIEVI FASCIA B ELITE, LODIGIANI-FORTITUDO. Vai Lodigiani, perché il futuro è nelle tue mani. Non fermarti, non distrarti, non lasciarti ingannare dalla classifica degli avversari. Raccomandazioni d’obbligo per una squadra tosta che sta emergendo in un campionato difficilissimo, incerto e combattuto. Pure squadre di fondo classifica come questa Fortitudo (penultima con appena 7 punti, rimediati con una vittoria e 4 pareggi) ha la sua parte di imprevedibilità. L’esempio concreto lo abbiamo provato noi sulla nostra pelle all’andata, quando quell’1-1 tutto poteva sembrare tranne che un pareggio contro una squadra virtualmente retrocessa a metà campionato. Ne sa qualcosa il Tor di Quinto, anch’esso fermato da un pareggio. La prima vittoria per i biancoblu, invece, è arrivata solo due settimane fa contro il Rieti, un risultato sin troppo clamoroso date le premesse. La Lodigiani, da parte sua, vuole continuare a correre in attesa di sfide decisive sia dirette che indirette. In tal senso, già questa settimana sarà piuttosto interessante l’esito della gara tra Pro Roma e Tor di Quinto, che potrebbe garantirci un allungo nel caso di tre punti per i biancorossi. Il pronostico, inutile a dirsi, è tutto tirato dalla nostra parte, specie se si pensa ai pochi gol fatti dalla Fortitudo in questo campionato (appena 8). Sappiamo, tuttavia, che abbassare la guardia contro chiunque è letale. Quindi le raccomandazioni iniziali ritornano e diventano oro.

GIOVANISSIMI REGIONALI ELITE, LODIGIANI-TOR DI QUINTO. Dopo tanta attesa, la partita delle partite è arrivata. Prima contro seconda, il miglior attacco da una parte, un collettivo dall’intesa perfetta dall’altra, due squadre fisiche e votate al bel gioco. C’è veramente di tutto in questa sfida diretta che, per quanto non decisiva, visto che arriva ad undici giornate dalla fine, potrebbe dare indicazioni molto preziose sulla griglia di arrivo alla fine della stagione regolare. Entrambe le squadre vogliono vincere e stanno preparando meticolosamente la partita. Un pareggio, come all’andata, potrebbe accontentare più la Lodigiani che il Tor di Quinto ma, all’atto pratico, è il risultato che nessuno vorrebbe. Cambiano anche gli stati d’animo, dall’una e dall’altra parte: la Lodigiani arriva da sei partite di fila da tre punti, una serie ottima per rimediare i pochi ed imprevisti scivoloni accorsi durante il campionato; il Tor di Quinto, sul lato opposto, è stato sconfitto una sola volta, ha pareggiato sempre una volta (proprio contro la Lodigiani) e, per il resto, ha sempre vinto. Nel girone di ritorno, tuttavia, i rossoblu in quattro partite hanno perso tanti punti quanti nel girone di andata, per via dei pareggi rimediati negli ultimi due turni di campionato (peraltro piuttosto clamorosi, contro Certosa e Vigili Urbani). Da una parte abbiamo una squadra, il Tor di Quinto, quasi perfetta in casa, mentre dall’altra ve n’è una, la Lodigiani, che ha ottenuto in maniera imprevedibile le uniche due sconfitte stagionali alla Borghesiana. Insomma, di considerazioni ce ne sono tante, ma la partita sarà una. Let’s play!

GIOVANISSIMI FASCIA B ELITE, ROMA-LODIGIANI. Cosa è veramente impossibile nella vita? Almeno teoricamente nulla, specie se si parla di una partita di calcio dove la palla rimane pur sempre rotonda. Poi, per carità, parliamo di una squadra fortissima da una parte e di ufo dall’altra ma, per quanto una squadra sia imbattuta e a punteggio pieno, questo non vuol certo dire che essa sia destinata a vincere all’infinito. Ovviamente, numeri alla mano, questa Roma classe 2001 è un qualcosa che rasenta la perfezione più assoluta: 45 punti in 15 partite (una da recuperare contro il San Cesareo), 70 gol fatti ed appena tre subiti: quella giallorossa non è una squadra fatta per questo torneo. Le proporzioni possiamo farle proprio con la Lodigiani: se non ci fosse la Roma, con 39 gol fatti e 8 subiti la Lodigiani sarebbe il secondo attacco del girone (primo il Futbolclub con 40 reti segnate) e la miglior difesa in assoluto. In linea del tutto virtuale, questo potrebbe essere considerato un turno di riposo dove al limite c’è solo da guadagnare, ma sappiamo sin troppe bene che non è così: la voglia matta di fare il colpaccio resta, e diventa un dovere nel momento che sei la seconda forza del girone da più di metà campionato, con tre squadre come Tor di Quinto, Savio e Frosinone che non vedono l’ora di farti le scarpe per mezzo di scivoloni. La realtà è che abbiamo già i tre punti in meno che non dovevamo perdere sabato scorso contro la Polisportiva Carso ma, a questo punto, tanto vale archiviare tutto e guardare avanti. Sognare non costa nulla, specie se si hanno i mezzi per poter ottenere una fantastica realtà.

Giovanili, che dolore l’unico risultato negativo! Feste per 1999 e 2000, orgoglio 1998

ALLIEVI REGIONALI ELITE, LODIGIANI-VIVACE GROTTAFERRATA. La Lodigiani c’è ancora e batte un colpo. Uno come le reti bastate per superare una ostica Vivace Grottaferrata, squadra piuttosto briosa ma che stavolta è sembrata un po’ sulle gambe rispetto alle ultime convincenti apparizioni. La Lodigiani, pur senza eccedere, fa la sua onesta gara, impone il suo gioco e rischia solo qualcosa, senza sbilanciarsi perennemente in avanti ma cercando con calma sempre la strada giusta. Così è bastata una rete di Rosati per avere ragione dei castellani e migliorare, di conseguenza, la propria classifica, grazie alla concomitante sconfitta dell’Atletico 2000 all’ultimo secondo che rilancia le quotazioni del Futbolclub nei piani altissimi della classifica. La squadra di Grande va così a 33 punti e si riprende il quarto e platonico posto, superando di una lunghezza l’Atletico 2000. Scossa nelle prime posizioni: l’Urbetevere vince 2-0 sul San Lorenzo (rimasto a 29 punti, altro importante allungo della Lodigiani) e si prende il primato solitario, coi suoi 44 punti. A sorpresa la Vigor Perconti si fa bloccare 1-1 in casa da un’ottima Fortitudo e va a 42, tallonata a sua volta di un punto dal Futbolclub. Attualmente, 8 punti da rimontare per la Lodigiani appaiono al limite dell’impossibile. Comunque va bene così, dato l’allungo anche sulla Polisportiva Carso che non va oltre lo 0-0 casalingo col Palestrina e ci insegue di ben 5 punti. Insomma, la proiezione della Lodigiani è fra la quarta e la quinta piazza. Da segnalare Albalonga-Vigili Urbani 1-1, Certosa-Pro Roma 2-3 e Almas-San Donato Pontino 0-6. Domenica prossima importante sfida tra Atletico 2000 e Lodigiani.

ALLIEVI FASCIA B ELITE, SAN LORENZO-LODIGIANI 1-2. La Lodigiani rilancia prepotentemente le sue ambizioni play-off e in un solo colpo prende tre punti, si tiene stretto il terzo posto e fa dire addio alle velleità ambiziose del San Lorenzo, ormai troppo lontano dalla terza posizione, l’ultima utile per i play-off. Nel primo tempo è la Lodigiani a fare la partita, nonostante il San Lorenzo non stia certo a guardare. Ma la Lodigiani sembra da subito avere quel qualcosa in più, e dopo 9 minuti l’impressione diventa certezza grazie ad un bel tiro di Barbusca dove il portiere del San Lorenzo non può niente: 0-1. Il San Lorenzo tenta qualche sortita e qualche volta si avvicina all’area biancorossa, ma nulla di veramente in più; dall’altro lato anche la Lodigiani non è particolarmente pericolosa, ma fa sentire costantemente la propria pressione offensiva. Nella ripresa, dopo 10 minuti, un rigore dato al San Lorenzo rimette in equilibrio il punteggio. Si riparte dall’1-1 e la lotta è piuttosto serrata, nonostante alcune situazioni di disordine tattico. Nonostante la Lodigiani abbia perso lo smalto dei primi 40 minuti, verso il finale (è destino che il nostro campionato, nel bene o nel male, si decida nei minuti conclusivi delle singole partite) una punizione magistrale di Romani fa calare il sipario sulla partita e assicura i tre punti, fondamentali, ai biancorossi. Gli equilibri in alta classifica non cambiano, ma era fondamentale uscire vittoriosi da un campo estremamente difficile. La Lodigiani va a 30 punti e si tiene il terzo posto, inseguita da una Pro Roma mai doma a 27 (prepotente 0-3 a Rieti) e dal Tor di Quinto a 26 (ottimo 5-1 sull’Accademia Calcio, altra squadra che saluta le proprie ambizioni). Solo i Vigili Urbani a 24 punti (3-0 sul Montefiascone) sembrano conservare qualche speranza piuttosto ridotta per i play-off. In alto resta in testa, con 40 punti, la Tor Tre Teste, grazie all’1-3 sulla Lazio che annichilisce le già remotissime speranze per gli aquilotti di cambiare rotta. Tiene il Certosa, per mezzo del 3-0 casalingo sul Villanova, mantenendosi a -3 dalla vetta e a +7 dalla Lodigiani. Sabato prossimo c’è Lodigiani-Fortitudo.

GIOVANISSIMI REGIONALI ELITE, FUTBOLCLUB-LODIGIANI 1-3. Qual è la maniera migliore di arrivare al big-match successivo tra prima e seconda in classifica? Semplice, riprendersi la vetta proprio prima dello scontro diretto, a questo punto fondamentale per capire quale sarà la gerarchia play-off, ormai indiscutibili per i biancorossi. Non c’è infatti solo il nostro risultato convincente al 100%, ma anche un Tor di Quinto ultimamente in affanno. Andando alla nostra partita, non era scontato uscire vincitori dal Futbolclub Campus. I primissimi minuti, con due traverse colpite, fanno pensare ad un match tutto di marca biancorossa, prima di una reazione d’orgoglio piuttosto pericolosa dei padroni di casa. Fatto sta che si va al riposo a reti inviolate. Nella ripresa la Lodigiani spinge fortemente sull’acceleratore, mettendo alle corde il Futbolclub. In due minuti Di Mascio mette al tappeto per ben due volte il portiere del Futbolclub, esaltando la sua bravura nella fase conclusiva. Dopo 9 minuti dalla ripresa del gioco la Lodigiani è avanti di due reti. Proprio quando la partita sembra finita, Venturi ridà immediatamente slancio ai suoi dimezzando le distanze per il Futbolclub. Ma nemmeno il tempo di reagire veramente e la Lodigiani smorsa definitivamente i bollenti spiriti del Futbolclub, con l’importante rete di Lico che regala l’1-3 al 14°. La Lodigiani potrebbe dilagare ma il Futbolclub ha il merito, nonostante la sfiducia, di non scompattarsi, limitando i danni e prendendosi i giusti applausi a fine partita. Per la Lodigiani è aria di festa: i punti sono 46 e c’è il primato, visto che nella partita pomeridiana il Tor di Quinto non va oltre l’1-1 contro i Vigili Urbani, portandosi a 45 punti che non bastano per tenersi la vetta. Ora è la Lodigiani a potersi permettere due risultati su tre domenica per continuare a guardare tutti dall’alto. Svolta anche nelle posizioni dietro: la Polisportiva Carso perde per 1-0 sul campo della Fortitudo, rimane ferma a 38 punti e viene scavalcata dalla Tor Tre Teste, a quota 39, che non fa prigionieri contro il Certosa, imponendosi per 4-0. Tutti gli altri punteggi sono ininfluenti per i piani alti: Atletico Fidene-Anziolavinio 0-2, Palestrina-Ceprano 1-1, Pro Roma-Città di Ciampino 0-0 e San Donato Pontino-Romulea 3-0. Domenica prossima il match dei match tra Lodigiani e Tor di Quinto.

GIOVANISSIMI FASCIA B ELITE, LODIGIANI-POLISPORTIVA CARSO 0-1. Un solo risultato storto in questo fine settimana, che tuttavia fa male, malissimo, specie se arriva in un momento del campionato dove bisogna perdere meno punti possibili. Purtroppo per noi il calcio non va sempre a pronostici e le complicazioni sono dietro l’angolo: la nostra, non prevista, si chiama Polisportiva Carso, squadra che solo la logica dei numeri poneva senza tanto da chiedere a questo campionato. In realtà la Carso non ha fatto niente di eccezionale per portarsi a casa i tre punti; anzi, è sembrata assolutamente intenzionata a non prenderle. La Lodigiani ha provato a fare la partita sin dalle prime battute, ma ha dovuto vedersela contro un’autentica muraglia alzata dai pontini, perennemente bilanciati all’indietro. La svolta della partita arriva all’improvviso, dopo 7 minuti dal fischio di ripresa del gioco, grazie ad un inaspettato fendente nato dai piedi del giocatore ospite Vincenzi. In un solo colpo alla Polisportiva Carso riesce ciò che non riuscirà alla Lodigiani per tutta la partita. Giusta la reazione festosa degli ospiti a fine gara, mentre la Lodigiani, apparsa effettivamente più impacciata del solito, può porsi qualche interrogativo sul perché di un match così opaco. Nonostante ci aspetti un ciclo di partite ad altissimo rischio, per una serie strana di coincidenze del calcio, restiamo comunque secondi: Frosinone e Tor di Quinto fanno 2-2 e il Frosinone con 32 punti, va a -1 dalla Lodigiani, il Tor di Quinto a 29. Il problema per tutta la classifica è l’aggancio, sempre a 29 punti, del Savio: 5-0 al Tor Sapienza e poche repliche. La Roma, capolista a punteggio pienissimo, fa il suo consueto show e passa per 1-6 sul campo del Futbolclub. Altri risultati: Sezze-Anziolavinio 0-3, San Cesareo-Aprilia 0-1 e Cinecittà Bettini-Certosa 0-5. Prossimo turno Roma-Lodigiani.

Le squadre di mezza classifica come banco di prova per le nostre giovanili

ALLIEVI REGIONALI ELITE, LODIGIANI-VIVACE GROTTAFERRATA. L’obiettivo resta quello detto in qualsiasi nostra presentazione delle ultime settimane: fare del proprio meglio e cercare di riprendere un po’ di quella fiducia persa per strada. Inutile guardare ad improbabili risalite, così come passa in secondo piano anche la sfida tra Futbolclub e Atletico 2000, che se avessimo avuto qualche punticino in più sarebbe stato veramente interessante seguire. Con i “se” non si fa nulla se non teorie vuote, quindi meglio concentrarsi sulla prossima gara per cercare di ritrovare la via dei tre punti. Ciò che più preoccupa di questa squadra è la mancanza di una grande prolificità in zona gol, specie se si pensa alla posizione occupata in classifica. E di sicuro non sarà uno scherzo affrontare il prossimo avversario, ovvero una Vivace Grottaferrata reduce dalla vittoria clamorosa, seppur di misura, contro l’ex-capolista Futbolclub, squadra che appariva ai più quasi imbattibile. Effettivamente, se si guarda al cammino dei castellani, noni con 22 punti, la classifica è sin troppo avara verso un collettivo messosi in luce in diverse occasioni e brillato anche con avversari che dovrebbero essere più quotati. Ne sa qualcosa la Lodigiani, seppur passata di misura, all’andata, col punteggio di 2-1. Almeno in teoria, dovremmo ancora godere dei favori del pronostico. La realtà è che tutto diventa più incerto quando entrano in ballo le motivazioni.

ALLIEVI ELITE FASCIA B, SAN LORENZO-LODIGIANI. C’è tanto da disquisire su questa sfida, così come sull’intero campionato dei nostri Fascia B. Da una parte non c’è che dire, questo torneo è veramente equilibrato ed è un piacere seguirlo con una certa passione, anche per capire quali saranno le basi per rilanciarci l’anno prossimo negli Allievi Élite. Quando la Lodigiani sembrava ormai lanciata verso obiettivi alti, l’ultimo turno di campionato ci ha detto che ancora non c’è niente di definito e, dopo aver dato qualche smossa ai birilli, ora l’andamento generale sembra di più favorire il consueto equilibrio che c’è stato sin dall’inizio del campionato. Se si guarda al numero di incontri pareggiati nella stagione in corso, il dato è sorprendente. Pertanto, tutti i giochi sono decisamente aperti, e ogni partita, persino contro squadre di bassissima classifica, resta insidiosa. Ora la Lodigiani affronta un altro match ad alto rischio, contro una di quelle squadre facenti parte del gruppone con tanta volontà di trovare la svolta per risalire. Di fatti, il San Lorenzo dista solo sei punti da noi, e non ci vuole un matematico per capire quanto sia importante per noi uscire indenni da questo scontro. Dall’altro canto, la Lodigiani sembra esaltarsi contro gli avversari più difficili, gli unici in grado di dare quel surplus di motivazioni per farci fare il salto di qualità. Il terzo posto è una certezza, attualmente, e va mantenuto in aspettativa di quelli che possono essere ulteriori miglioramenti. Se il nostro problema sono i pareggi, non sembra altrettanto per i rossoblu, che fin qui ne hanno raccolti appena tre. Quello che finora è mancato al San Lorenzo è fare punti contro squadre di alta classifica, e non fa eccezione la partita giocata all’andata alla Borghesiana. Per noi ogni partita è fondamentale e va trattata come una finale.

GIOVANISSIMI REGIONALI ELITE, FUTBOLCLUB-LODIGIANI. L’ultimo turno di campionato ha rilanciato la Lodigiani, ora di nuovo pronta a studiare l’operazione sorpasso nei confronti del Tor di Quinto. La Polisportiva Carso è tornata più umana, la Tor Tre Teste è a distanza di sicurezza, quindi si può ragionare meglio nel guardare in avanti. In realtà non esistono sfide facili (anche se alcune la Lodigiani le fa sembrare tali), ma restano estremamente complesse laddove si affrontano squadra dagli obiettivi opposti: se da una parte i biancorossi stanno attraversando un gran momento, dall’altra il Futbolclub è la grande delusa di questo campionato. Gli arancioblu, infatti, occupano il quintultimo posto (l’ultimo che porta alla tremenda lotteria dei play-out) con 19 punti; basti calcolare che la Lodigiani ne ha 43 per capire il divario tra le due squadre. In realtà al Futbolclub basterebbe poco per risalire la china e togliersi parecchi pensieri dalla testa, ma il momento della svolta non è ancora arrivato. Di certo non parliamo di un club abituato ai bassifondi, e le squadre del sodalizio di via del Baiardo sono sempre costruire con un certo criterio. Dobbiamo aspettarci, quindi, sia degli avversari con l’acqua alla gola, sia motivati a fare lo sgambetto alla capolista. Tra l’altro, proprio l’ultimo turno di campionato ha dimostrano che niente è impossibile in questa pazza stagione. Continuando il focus sul Futbolclub, è incredibile notare la differenza tra i primi sei turni (unica sconfitta contro la Lodigiani) e quelli successivi fino a oggi, ben 11, dove si è contata una sola vittoria. Quello che è sicuro è che dobbiamo evitare di essere noi a dare il via alla risalita orange. Dal turno successivo la cosa non ci riguarderà più.

GIOVANISSIMI ELITE FASCIA B, LODIGIANI-POLISPORTIVA CARSO. Quando escono i calendari, non è vero che “tanto bisogna affrontarle tutte”. Però si tratta di essere fortunati, e beccare l’avversario in un momento non proprio brillante per facilitarsi le cose. La Polisportiva Carso, come ripetiamo di continuo, è un’ottima realtà del calcio giovanile laziale, e ha avuto ambizioni play-off, seppur minime, fino a quattro turni fa. Poi una combinazione di incontri diretti e difficili ha visto i pontini ridurre le proprie ambizioni, col misero bottino di un solo punto in tre turni di campionato. Quindi, da un lato è improponibile un qualsiasi discorso in ottica play-off, dall’altro è rassicurante il margine sulla zona retrocessione. Sul fronte Lodigiani, invece, l’esigenza assoluta è quella di fare incetta di punti prima di un ciclo che già all’andata coincise con l’unico momento di difficoltà di tutta a stagione, ovvero le sfide contro Roma ed Aprilia. Di sicuro c’è molta psicologia in questo, ma c’è ancora tempo per pensarci. Però anche l’imminente match è fondamentale per giocare la sfida coi giallorossi con maggior tranquillità. Contro la Polisportiva Carso, squadra più difensiva che offensiva, i numeri sono dalla parte nostra, e serve la nostra classica e proverbiale concretezza per portare a casa l’intera posta in palio. Tra l’altro, c’è un Frosinone-Tor di Quinto che servirà a fare scrematura dietro di noi. Non possiamo sbagliare, perciò; ma questo è un problema di tutte le grandi squadre.

Allievi, doppio stop dai Vigili. 2000 e 2001 sempre più lanciati

ALLIEVI REGIONALI ELITE, VIGILI URBANI-LODIGIANI 1-0. Se c’è una cosa che veramente manca alla Lodigiani, al netto di un buon gioco, è la convinzione di poter dire la propria nei quartieri alti della classifica. La partita contro i Vigili Urbani non è niente di più che un’occasione persa per provare almeno a rientrare nel giro play-off e la conferma che questo campionato non è cosa per noi, almeno se si pensa in termini di obiettivi ambiziosi. Questo, come detto, senza togliere ad una buona prova complessiva dei ragazzi biancorossi. In particolare nel primo tempo, contro i Vigili Urbani (che hanno anche sbagliato un penalty) si è vista una squadra molto aggressiva che ha prodotto molte azioni da gol ma, come al solito, è mancata al momento di concludere. Di contro è bastato un tempo solo ai padroni di casa per prendersi il bottino pieno, e la realizzazione di Manicastri al quarto d’ora della ripresa è stata veramente un gran gol. In mezzo tanta Lodigiani, dosi di buona volontà, cuore, ma poca concretezza, caratteristica fondamentale in un campionato duro come quello degli Allievi Élite. Peccato veramente, perché in caso di nostra vittoria l’incredibile sconfitta del Futbolclub a Grottaferrata per 1-0 poteva riaprire scenari quasi insperati. Chi ne approfitta è invece l’Atletico 2000, che, battendo il Certosa per 1-0, ci scavalca e piò sognare ancora qualcosa. Il trio di testa diventa un duo, a 41 punti: la Vigor Perconti passa agevolmente per 1-3 a Palestrina, mentre l’Urbetevere si impone per 2-0 sul campo della Pro Roma. Dietro di noi si avvicina la Polisportiva Carso con 27 punti, grazie al successo casalingo per 3-0 sull’Almas. Altri risultati: Fortitudo-Albalonga 1-3 e San Lorenzo –San Donato Pontino 4-1. Prossimo incontro Lodigiani-Vivace Grottaferrata.

ALLIEVI FASCIA B ELITE, LODIGIANI-VIGILI URBANI. Il torneo torna ad essere il campionato dei pareggi, e purtroppo non fa eccezione una Lodigiani molto calata di tono rispetto alle ultime apparizioni. Per carità, ci sta il risultato, che non ha creato per fortuna danni collaterali, ma quanto successo sugli altri campi fa apparire questo 1-1 come un’occasione gettata alle ortiche per spezzare le velleità delle tante squadre inseguitrici. Anzi, alla fine possiamo persino dire che ci è andata bene. Il primo tempo è caratterizzato da poche azioni e soprattutto poca Lodigiani, con gli ospiti sicuramente più brillanti. Nella ripresa sembra esserci la svolta a nostro favore, grazie al bolide di Barbusca che porta la Lodigiani in vantaggio dopo appena due minuti. Tuttavia oggi sono gli ospiti i più in palla, e il canovaccio della partita lo dimostra, anche se il gol del pareggio di Cuccunato al 22° è alquanto fortunoso. Nel finale brividi da ambo le parti: i Vigili Urbani centrano un palo, la Lodigiani sbaglia il match-point con Barbusca. Nonostante il pareggio, la Lodigiani accorcia nei confronti del Certosa ormai secondo: lo scontro al vertice tra Tor Tre Teste e lo stesso Certosa termina, infatti, con un secco 3-0 per i padroni di casa. Così la classifica per i primi tre posti: Tor Tre Teste 37, Certosa 34, Lodigiani 27. Dietro di noi la Pro Roma si fa agguantare nel finale dall’Accademia Calcio e finisce 2-2: Pro Roma quarta a 24, Accademia che sale a 21, a pari punti coi Vigili. Il Villanova terzultimo si conferma ottima squadra e tiene a distanza da noi, col pareggio casalingo per 1-1, il Tor di Quinto, a 23 punti. A 21 punti troviamo il San Lorenzo, che fa 1-1 in trasferta col Futbolclub, indietro in classifica di una lunghezza. A 20 c’è anche la Lazio, che torna alla vittoria col prevedibile successo per 0-3 a Montefiascone. Cade clamorosamente il Rieti, ancorato a 19 punti, per 2-1 contro la Fortitudo penultima. In quello che rimane un torneo avvincente, Sabato prossimo c’è un interessantissimo San Lorenzo-Lodigiani.

GIOVANISSIMI REGIONALI ELITE, LODIGIANI-ATLETICO FIDENE 5-0. In un turno favorevolissimo di campionato, caratterizzato da imprevisti stop delle squadre di testa contro compagini di fondo classifica, la Lodigiani strapazza un’ottima squadra come l’Atletico Fidene, durato realmente in campo meno di mezzora. La Lodigiani parte subito bene, sbloccando il risultato dopo 11 minuti appena con Bianchi. Tra il primo ed il secondo gol biancorosso c’è il momento migliore del Fidene, il quale tuttavia non riesce a trovare la via del gol. Chi invece va a botta sicura è Colaneri, autore di un gran goal al 26°. Nella seconda frazione di gioco i padroni di casa dilagano e gli ospiti scompaiono del tutto, alzando bandiera bianca. Dopo poco più di 10 minuti Lico mette la sua firma alla gara e chiude virtualmente la contesa. Solo Lodigiani e al 27° anche Riolo segna una bellissima rete. In pieno recupero chiude lo show biancorosso Lico, autore di una magistrale doppietta. Non c’è che dire: la relativa facilità con cui la Lodigiani ha liquidato un’ottima antagonista è un grande segnale al campionato, in una domenica dove sono arrivati due risultati clamorosi e per poco non usciva persino di meglio sulla ruota di Roma alla voce Romulea e Certosa. L’impresa la fanno proprio i neroverdi ultimi in classifica che recuperano due reti alla capolista Tor di Quinto, passano in vantaggio e alla fine si “accontentano” di un 3-3: niente male se si pensa ai 35 punti di differenza in classifica tra le due squadre. Ciò che a noi interessa è che ora il Tor di Quinto è ora ad una sola lunghezza (Lodigiani 43, Tor di Quinto 44). Grandi notizie anche dietro di noi: la Polisportiva Carso stecca in casa contro il fanalino di coda Palestrina e non va oltre lo 0-0, suggellando tra noi e il terzo posto un distacco di 5 punti. Ciò fa il gioco della Tor Tre Teste, che solo all’ultimo passa in casa della Romulea per 2-3 e va a quota 36. Altri risultati: Ceprano-Città di Ciampino 1-0, Vigili Urbani-Futbolclub 2-0, Anziolavinio-Fortitudo 1-4 e San Donato Pontino-Pro Roma 0-1. Domenica delicata trasferta nella tana del Futbolclub.

GIOVANISSIMI FASCIA B ELITE, ANZIOLAVINIO-LODIGIANI 0-2. Purtroppo possiamo solo segnalare i marcatori per questa partita, non potendo attingere ad altre fonti e cercando comunque di velocizzare al massimo la pubblicazione dell’articolo. A firmare il tabellino dei marcatori in questo fondamentale successo esterno ci hanno pensato Coccia su rigore e Bonifazi. Una vittoria importantissima, perché sono trasferte insidiose e per nulla scontate come queste a dire chi sei e dove andrai. Pur non avendo voci dirette da questa partita, c’è la convinzione di una gara fortemente tenuta in mano dai nostri 2001, tecnicamente più forti. Questa importantissima affermazione dei biancorossi si colloca nel quadro generale di un turno dove non sono cambiate le gerarchie del campionato, visto che hanno vinto tutte le squadre di testa. La Lodigiani resta seconda con 33 punti, e l’inseguimento sulla Roma (solito successo su goleada, 5-0 all’Aprilia) a punteggio pieno è puramente statistico. Più interessante la classifica dietro di noi. Il Frosinone non sbaglia in casa contro il San Cesareo e vince per 3-0, rimanendo a due lunghezze dai biancorossi. 3-0 è anche il punteggio con cui il Tor di Quinto quarto (28 punti) si sbarazza del Cinecittà Bettini, mentre a 26 troviamo il Savio vittorioso per 0-2 sul campo del Certosa. Nelle altre partite spicca il successo per 0-2 sul campo mai facile della Polisportiva Carso, mentre il Tor Sapienza fa il suo dovere battendo per 2-0 il Sezze in odore di retrocessione prematura. Nel prossimo turno si torna alla Borghesiana per ospitare la Polisportiva Carso.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 557 follower